Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Procida, Vincenzo Capezzuto: “Ad oggi nessuno mi può sbattere fuori”

PROCIDA – In questi ultimi giorni di campagna elettorale, in vista delle sempre più prossime elezioni politiche fissate per il 4 Marzo, una polemica tutta isolana, sembra essere nata nel raggruppamento di centrodestra e precisamente nel partito di Forza Italia, al momento nelle mani del commissario Menico Scala. Infatti, l’ex Sindaco Vincenzo Capezzuto si è risentito, e non poco, di quanto riportato da alcuni organi di stampa a seguito di alcune frasi relative ad una sua presunta “buttata fuori” dal partito che sarebbero state pronunciate da Luigi Muro nel suo discorso di adesione, avvenuto nei giorni scorsi in una manifestazione tenuta presso l’Hotel Savoia alla presenza del candidato alla Camera dei Deputati della coalizione nel collegio uninominale, avv. Severino Nappi. Sarà per questo che Vincenzo Capezzuto in una accorata nota scrive: “Il fatto che non sia arrivata una smentita, non significa che quella frase sia stata detta. Molti presenti affermano sia una invenzione giornalistica e conoscendo Luigi non penso che sia così ingenuo. Forse il giornalista presente sarà andato oltre le cose dette e, cercando di interpretare il senso di un incontro, dove, sembrerebbe, si sia parlato, marginalmente, delle elezioni politiche del 4 marzo, avrà dedotto che il senso fosse quello. Rispondo, allora, al giornalista e amico: “Nonostante tutto, ancora oggi, nessuno può avere l’interesse e la forza di sbattermi fuori”. Non ho abbandonato Forza Italia con l’entrata di Muro. Il mio dissenso nei confronti dei quadri dirigenti del partito è ben spiegato in un’intervista rilasciata alla stampa nel febbraio 2015. E’ difficile trovare in questa campagna elettorale motivi per appassionarsi e di conseguenza coinvolgimento.Bisognerà, ancora una volta, far leva su consolidati rapporti interpersonali.La Politica mi manca? Certamente, ma allo stesso tempo sono convinto che la stessa non può, e non debba, essere una ossessione né una necessità.Deve essere attrattiva, propositiva, emozionante, coinvolgente ….Ad oggi non sento un impulso così forte per ritornare in prima persona in campo.Ho sostenuto e militato in questo partito dal 1994, nel bene e nel male, insieme a tanti altri che ancora oggi hanno la speranza che il miracolo liberale possa compiersi.A loro (Giorgio, Antonio, Rino, Menico e tanti altri) andrà il mio sostegno elettorale.Mi hanno chiamato numerosi rappresentanti di Forza Italia, in particolare, un esponente nazionale, mio caro amico, il quale mi ha dato la speranza che con l’arrivo di Antonio Tajani potranno cambiare tante cose.La Forza Italia “storica” a Procida, attualmente, detiene un consenso di oltre 1000 voti. L’entrata di Luigi sicuramente incrementerà il consenso locale verso questo movimento e Menico, nella sua qualità di commissario, riuscirà ad essere il giusto punto di equilibrio.Le Amministrative sono un’altra cosa.Se decidessi di partecipare ad un tavolo di trattative politiche, lo farei insieme ad altri amici, ben sapendo che le Amministrative vanno al di là dei partiti.Non voglio rinnegare nulla del mio passato politico e amministrativo, pieno di tante cose positive e anche di cose negative.Non sono così superbo da pensare che tutto il positivo faccia capo a me e il negativo ad altri. Chi mi conosce sa che ho tanti difetti, ma altrettanti pregi come la perseveranza che mi ha accompagnato durante tutta la mia attività amministrativa,Chi mi conosce sa, pure che non risparmierò nulla nei confronti di coloro che cercheranno di abbinare il mio nome ad una narrazione distorta e non veritiera dei fatti”.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x