SPORT

PROMOZIONE Ischia, Buono: «Una grande vittoria, ora testa al Rione Terra»

Il terzino gialloblù fa il punto della situazione dopo il successo della scorsa domenica con il Quartograd: «Siamo contenti, ma non dobbiamo perdere di vista quello che è l’obiettivo finale»

C’è grande entusiasmo in casa gialloblù per gli ottimi risultati che si stanno mettendo nel sacco. Vittorie e prima posizione che significa quasi essere in Eccellenza. Un’eccellenza sudata desiderata e quasi conquistata sul campo così come voleva il presidente D’Abundo.

Un match quello della scorsa domenica che ha dato ancora più sicurezza e certezza alla squadra isolana che si riconferma prima. Certo non c’è da mollare la presa soprattutto se si considera che comunque il Pianura è sempre lì in agguato. Un weekend quello che ci si lascia alle spalle comunque importante per la compagine isolana che mette altri 3 punti importanti nel sacco e corre verso il suo traguardo. Un traguardo che sicuramente non è ancora del tutto raggiunto e per il quale bisognerà faticare ancora molto, viste le partite ancora da disputare.

Di questo e altro ne abbiamo parlato col giovane Luigi Buono, classe 2001 e terzino sinistro della squadra.

Un’Ischia che sogna e che fa sognare, non c’è che dire, che vittoria è stata quella della scorsa settimana?

«Una grande vittoria che ci rende felici e soprattutto ci fa prendere sempre più coscienza di noi e di quello che possiamo e soprattutto dobbiamo fare e mettere a segno. E’ stata senza dubbio una grande partita dove ognuno di noi ha dato il massimo e ha cercato di fare del suo meglio. Certo abbiamo avuto qualche piccola defaiance ma alla fine il risultato credo non ammetta repliche ed è soprattutto lo specchio di ciò che è stata poi l’intera partita. Sulla carta era una gara facile, ma le gare si vincono sul campo. Il primo tempo poteva già finire con un largo scarto, viste le varie occasioni. Poi Gigi l’ha messa dentro e la partita è andata ancor più in discesa. Siamo una buona squadra, molto uniti grazie anche al lavoro del mister. Teniamo molto alla nostra maglia e l’unica cosa che vogliamo è mettere a segno questo grande sogno e riportare questi colori su quei palcoscenici che meritano».

Ads

Sei tra i più giovani del gruppo, cosa significa per te giocare per l’Ischia e soprattutto come ti trovi tra i “grandi”?

Ads

«Giocare per la maglia della tua terra non ha eguali. Credo di essere molto fortunato e soprattutto che tutti gli sforzi fatti e che continuo a fare per farmi valere e notare dal mister che comunque non mi conosceva e quindi cercare di guadagnarmi un posto ne sono valsa e ne varranno sempre la pena. In merito alla squadra come ho detto prima siamo un buon gruppo, una famiglia, merito sottolineo ancora una volta del nostro tecnico Billone Monti e merito comunque di ognuno di noi che cerchiamo sempre di fare la propria parte e non tirarci mai in dietro. I più grandi sono la nostra guida, loro ci danno una grossa mano sia durante gli allenamenti che in campo. Nelle partite più difficili sono loro a guidarci e a darci quell’ulteriore forza di cui abbiamo bisogno per fare bene e soprattutto quella giusta mentalità».

Per l’Eccellenza a quanto pare mancherebbe solo la matematica…

«Mancano ancora sette partite e bisogna rimanere concentrati e soprattutto non dimenticare che c’è un Pianura che ci insegue e che è a soli due punti da noi, certo abbiamo lo scontro diretto a favore, ma non dobbiamo mollare proprio ora, anzi adesso è il momento di dare ancora di più».

Prossima partita in trasferta col Rione Terra…

«Sappiamo ce non sarà una gara facile perchè hanno bisogno di punti, ce la giocheremo quindi undici contro undici fino alla fine cercando di portare a casa il risultato».

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button