SPORT

Promozione Ischia, Mennella: «Rione Terra? Era importante vincere»

Il portiere gialloblù fa il punto della situazione in merito alla vittoria della scorsa domenica e si complimenta coi suoi compagni: «C’è stato un momento in cui siamo andati in difficoltà ma abbiamo reagito da squadra»

Nonostante la partita alquanto insidiosa con il Rione Terra, l’Ischia di mister Billone Monti riesce a portarsi seconda in classifica e soprattutto a mantenere invariato il distacco dal Pianura che a sua volta non perde un colpo e si tiene ben stretta al vertice della classifica. Una gara non facile quella della scorsa domenica al Mazzella che ha visto la compagine isolana affrontare una squadra come il Rione Terra per nulla facile e che seppur a tratti ha anche messo un po’ in difficoltà i padroni di casa che però hanno saputo reagire da vera squadra.

Una squadra che a quanto pare sta prendendo sempre più forma e soprattutto consapevolezza di sé e delle sue capacità e che regala prestazioni davvero interessanti. E’ un‘ Ischia che dopo qualche punto perso per strada e soprattutto quei 4 tra Procida e Plajanum, sta cercando di rimettersi in carreggiata per recuperare quelle posizioni che più le convengono e che più si addicono ad una squadra così attrezzata. Basta pensare al 4-0 conquistato in terra ferma col Quartograd. Un bottino pieno da non sottovalutare nonostante il fatto, infatti che si giocava contro il fanalino di coda, si era comunque in una piazza importante. Domenica scorsa invece il Rione Terra.

Una grande prestazione della squadra di mister Billone Monti che di scena tra le proprie mura supera di misura la compagine ospite Rione Terra. Una vittoria che catapulta gli isolani in seconda posizione ad ancora -6 punti dalla prima classificata Pianura, ma comunque in piena ripresa. Una partita ben gestita dalla squadra di casa che forse l’unica defajance che ancora riesce a colmare è il chiudere il match in tempi brevi. Anche se da un’analisi più attenta non si può certo negare un avvio di partita un po’ sofferto, ma nella ripresa gli isolani cambiano marcia e con Castagna riescono a sbloccare la gara e a sfiorare più volte il raddoppio. Il risultato è uno a zero, magari un po’ sofferto, ma servivano i tre punti e tre punti sono stati. L’Ischia al Mazzella non sbaglia.

Di questo e altro ne abbiamo parlato con il portiere Luigi Mennella.

Una partita tutto sommato ben gestita dalla squadra e che vi consente di mantenere la seconda posizione e rimanere aggrappati al Pianura…

«Indubbiamente l’importante era vincerla ma sappiamo bene che siamo partiti un po’ contratti, poi siamo venuti fuori e abbiamo trovato il gol e credo che questo i faccia onore soprattutto se consideriamo che abbiamo avuto diverse occasioni per chiudere la partita soprattutto nella seconda frazione di gioco. Ma bisogna essere sempre onesti e sinceri, personalmente ritengo che abbiamo giocato contro una buona squadra ben messa in campo e molto organizzata, tanto che c’è stato un momento in cui abbiamo sofferto, ma è stata una sofferenza costruttiva perché e abbiamo reagito da squadra, dimostrando di essere squadra, essendo compatti, uniti e puntando tutti all’unico obiettivo la vittoria».

Una vittoria che è anche merito suo, un gran rigore parato. Possiamo dire che Mennella torna protagonista in maglia gialloblù?

«Ritornare di nuovo protagonista? Beh il rigore è un episodio, si fanno gol, si parano… E’ vvio che è sempre bello quando pari un rigore ma io guardo sempre il risultato finale della squadra sia sotto il profilo tecnico che quello dei punti. Poi il rigore è normale che fa piacere. Io ci metto sempre tutto me stesso e cerco di dare il massimo mettendomi a disposizione della squadra attraverso anche la mia esperienza».

Tre vittorie consecutive, è un Ischia che diviene sempre più consapevole dei propri mezzi…

«Indubbiamente abbiamo fatto qualche errore e abbiamo perso qualche punto per strada e anche domenica, come detto pocanzi, siamo stati un po’ contratti, però ora stiamo venendo fuori compatti, siamo ben messi in campo e soprattutto determinati nel cercare tutti insieme di raggiungere il nostro obiettivo. E anche se giocavamo al Mazzella, tra le nostre mura non era facile conquistare il bottino pieno, non solo in merito alla buona squadra che avevamo difronte ma anche perché abbiamo giocato su un campo rallentato dalla pioggia e siamo andati un po’ in difficoltà, ma l’importante era mettere quei tre punti in cassaforte».

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker