Statistiche
SPORT

Promozione Ischia, Monti: «Un’ottima prova complimenti ai miei»

Il tecnico gialloblù fa il punto della situazione in merito al match di domenica col Sant’Agnello: «Contento della squadra, ha meritato la vittoria. Sono preoccupato per mi figlio»

L’Ischia di mister Billone Monti vince e convince grazie a Gigio Trani che come di consueto non si smentisce mai. Un’ottima prova quella messa a punto dalla squadra di patron D’Abundo che si conferma prima in classifica. Di questo e altro ne abbiamo parlato con il tecnico Billone Monti.

Ischia di misura sul Sant’Agnello: un’importante vittoria e una grande prova della squadra…

«Si, un’ottima prova. Secondo tempo benissimo. Il primo tempo un po’ di meno sotto l’aspetto delle conclusioni però hanno lottato, hanno tenuto ben il campo, non hanno rischiato niente, infatti non ricordo tiri della squadra avversaria nella nostra porta. Come la volta scorsa, nell’ultima prestazione di due settimane fa dissi che non ero contento, ora invece vanno elogiati tutti i ragazzi».

Inizio secondo tempo, entra Trani e la partita cambia…

«Rubino non è mai al cento per cento purtroppo. Soffre di una pubalgia dall’inizio e quindi va gestito in un certo modo sia negli allenamenti che in partita. Per quanto riguarda il cambio era per dare più velocità e meno punti di riferimento ai loro due centrali.

Ads

Oramai vediamo sempre Pistola alto a destra in una posizione avanzata, come mai questo cambio?

Ads

«Non sempre. Era la seconda partita, l’ho riproposto perché l’altra volta l’ho provato e ha fatto bene. Pistola viene da un lungo infortunio anche lui però è un ragazzo che sa giocare a pallone e sa ben mettersi in mostra, sa portare palla, è un giocatore importante per noi».

L’unica nota negativa di questa giornata sia stata l’infortunio di Billoncino Monti: quali sono le sue condizioni?

«Le sue condizioni non sono al massimo. Al momento crediamo che sia una brutta frattura, ora vedremo cosa sia succederà in base alle varie indagini. E’ una cosa che mi fa stare molto male sia perché è mio figlio sia perché credo che sia una brutta perdita per tutti noi, per la squadra e i suoi compagni».

Dal canto suo il tecnico Russo del Sant’Agnello dichiara: «Abbiamo perso gol sul nostro unico errore poi dopo è normale che la differenza c’è. Loro sono una squadra costruita per vincere il campionato noi una neo promossa. Nel primo tempo abbiamo retto, poi a inizio del secondo tempo il gol ci ha tagliato le gambe. Fino a quando non abbiamo sbagliato la partita si teneva in equilibrio, anzi credo si sarebbe chiusa tranquillamente in pareggio – e ancora aggiunge – C’è rammarico perché abbiamo fatto una buona prestazione, ma la differenza tra loro e noi c’è e si vede e si sente. Ora dobbiamo pensare solo a fare bene già dalla prossima settimana».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex