SPORT

Promozione Lacco Ameno, Iervolino: «Abbiamo pagato assenze importanti»

Il tecnico rossonero fa il punto della situazione dopo il match di mercoledì contro l’Ercolano: «Siamo riusciti ad andare in vantaggio, ma giocavamo contro una grande squadra che dirà sicuramente la sua in campionato»

Un Lacco Ameno che nonostante la grinta e la determinazione, nonché le grandi gesta di Mazzella, va in vantaggio ma si ritrova poi a dover accettare il risultato del campo e la vittoria di un Ercolano davvero in ottima forma.

Di questo e altro ne abbiamo parlato col tecnico rossonero Iervolino e col tecnico Ulivi dell’Ercolano.

Una partita che si preannunciava complicata e per certi versi possiamo dire che l è stata per gran parte dei novanta minuti…

«Certo l’Ercolano non lo scopriamo adesso. E’ una squadra che oltre ad essere stata costruita per fare grandi cose, ha anche fatto acquisti importanti in questo mercato di dicembre e di sicuro dirà la sua in campionato. Anche noi abbiamo capito e compreso come mai il Procida ha perso per quattro a uno, quindi veramente è davvero una squadra importante»

Di Dato, Minaudo, Manco?

Io dico soprattutto Manco perché è un giocatore di qualità che può fare veramente la differenza in ogni momento in ogni situazione, salta l’uomo facile. Noi siamo stati bravi a contenere, di andare in vantaggio. Avevamo impostato la gara in una certa maniera, ovvero lavorare soprattutto sugli esterni e questo ci ha permesso per l’appunto di passare in vantaggio e questo è un merito che va assolutamente ai ragazzi. Per quanto ci riguarda nella gara di mercoledì assenze importanti come Checco Monti Che è di ruolo vero, ha fatto si che c’era un po’ di difficoltà dietro, idem Tessitore, ma questo non perché chi ha giocato no fosse stato all’altezza a perché effettivamente non avevamo centrocampisti in panchina. Ho provato anche nuove soluzioni in questo caso che tra l’altro potrebbero esserci d’aiuto nel girone di ritorno come ad esempio Giovanni Mattera e Cantelli messi alti. Insomma come sempre fatto in Coppa Italia ho dato un po’ di minutaggi soprattutto per riuscire poi a capire come agire per il proseguo del campionato».

Una bellissima notizia per il Lacco Ameno è il primo gol stagionale di Giovanni Filosa…

«Giovanni lo aspettavamo da tempo, infatti nell’intervallo ci siamo parlati e poi finalmente è arrivato questo grande gol. Siamo contenti per lui e sono sicuro che farà sempre meglio».

Ulivi:

Una partita dominata soprattutto nel primo tempo con tantissime occasioni, alla fine la vittoria è arrivata anche con una certa liberazione da parte della sua squadra

«Nella prima mezz’ora abbiamo avuto almeno otto occasioni da rete e devo dire che il loro portiere se non erro si chiama Mazzella è stato il migliore in campo in assoluto e non solo della sua squadra ma dei 22. Questo lascia intendere che la squadra ha prodotto ma ha trovato un portiere strepitoso che ha fatto degli interventi straordinari ma anche ne secondo tempo. Pur avendo modificato qualcosa perché avevo problemi per via di qualche assente, altri per infortuni come Cozzolino e Sacco, lui non è venuto mai meno. Credo che il risultato alla fine sia lo specchio della gara e che sia molto meritato. Al di là del fatto che devo fare i complimenti al Lacco Ameno e nello specifico al mister per quello che ho visto in campo. Ha una solidità soprattutto nella mediana e nell’attacco non indifferente, una squadra ben messa in campo e fanno calcio e si vede che c’è la mano dell’allenatore»

Un Manco straripante tra sabato pomeriggio e mercoledì: è indubbiamente l’uomo in più i questo Ercolano?

«Alessandro è un ragazzo che noi abbiamo preso subito quando abbiamo saputo che era svincolato, perché ha delle caratteristiche di esterno d’attacco che rispecchiano a pieno il mio modo di giocare. Rispecchia il mio modo di fare dal punto di vista calcistico e tutta la squadra si predispone a valorizzare un giocatore importante come Manco, ma vorrei sottolineare anche la prestazione di Iattarelli che sia abato che mercoledì si è ben messo a disposizione della squadra»

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close