SPORT

PROMOZIONE L’Ischia vince e convince: 2 sberle al San Giuseppe

Altro successo firmato Castagna – Saurino per i gialloblù di mister Billone Monti che in terra ferma non sbagliano e mettono in cassaforte tre punti importanti

San Giuseppe 0
Ischia Calcio 2
San Giuseppe: Saggese A. (20’st Caldarelli A.), Bellofiore (31’st Menzione), Rubino Auricchio, Saggese F., Caldarelli S., Notaro, Ambrosio (20’st Dragone), Tonto, Crisantemo (11’st Iuliano), Talia, Galasso. In panchina Di Luccio, Merolla, Romano, Guarnieri, Borrelli. Allenatore –
Ischia Calcio: Mennella, Aiello, Accurso, Saurino, Chiariello, Monti, Invernini, Di Meglio N. (19’st Buono), Rubino (37’st Trani L.), Arcamone, Castagna. In panchina Romano, Trani M., Matrone, Ferrandino, Esposito, Di Sapia, Abbandonato. Allenatore Giuseppe Monti
Arbitro: Corrado di Napoli
Reti: 34’pt Castagna, 8’st rig Saurino
Note: ammoniti Saggese F., Notaro, Tonto, Talia (S), Aiello, Buono (I); espulso Notaro (S) al 29′ per somma di ammonizioni; al 29′ Saurino (I) sbaglia un calcio di rigore.

L’Ischia di mister Billone Monti non fa sconti al San Giuseppe e seppur stanca a causa di una settimana un po’ impegnativa per via della gara di recupero infrasettimanale, non delude i suoi tifosi e torna a casa col bottino pieno. Una partita non semplice nonostante quel che poteva dire la classifica, ma il campo del San Giuseppe non è mai stato dei più semplici da gestire così come la piazza che ha comunque radici e storia importanti. Un campo ostico dove però l’Ischia riesce a farsi corsara e a battere i padroni di casa sul risultato di 2-0.

Ma andiamo per gradi.

INIZIA IL PRIMO TEMPO

Scese in campo entrambe le compagini determinate e convinte, nei primi minuti del match assisteremo a due squadre che cercano per lo più di studiare i rispettivi schieramenti. Poi dopo il decimo, è un vero e proprio monologo dell’Ischia che attacca e pressa non poco il San Giuseppe. Siamo al 7’ quando Saurino ci prova di testa ma nulla di fatto. Al 12’ e 14’ sono invece Invernini e Castagna a rendersi pericolosi ma il gol non arriva. Ne approfittano i padroni di casa che stentano una timida reazione e si fanno vedere per la prima volta al quarto d’ora con un lampo di Talia. Atterrato al limite dell’area l’arbitro chiama il fallo. Sulla punizione si porta lo stesso Talia, ma dovrà fare i conti con il buon Mennella che senza troppa difficoltà respinge a mani larghe. Resterà questa l’unica azione degna di nota del San Giuseppe. Al 19’ l’Ischia ancora pericolosa sugli sviluppi di un corner. A fallire l’occasione è ancora lui, il numero sette Invernini. Da qui al 34’ minuto del vantaggio isolano, non vi è molto da segnalare, i gialloblù ci provano ma senza troppa convinzione. Poi finalmente alla mezz’ora la svolta: una lunga azione corale degli isolani si conclude in rete grazie al destro infallibile di da Castagna. Quattro minuti più tardi al 38’ si sfiora il raddoppio con una magia di Rubino che dalla sinistra mette la palla in mezzo, ma Saurino spreca in area. Il primo tempo si chiude sull’ 1-0 per i gialloblù. Si va al riposo.

INIZIA SECONDO TEMPO

Al rientro dagli spogliati, la gara si fa decisamente più emozionante, anche se la partita si chiude già nelle fasi iniziali. Siamo infatti solo a sette minuti dalla ripresa quando i padroni di casa fanno fallo su Rubino, il direttore di gara non ha dubbi e concede la massima punizione. Sul dischetto si porta Ciro Saurino che stavolta però non sbaglia e piazza a rete il 2-0.

Sarà poi lo stesso Saurino a riprovarci al 12’, su punizione, ma riesce ad ottenere solo un calcio d’angolo. Altre azioni degne di nota sono quelle che si sviluppano tra il 25’ e il 28’ e che vedono come protagonista sempre Rubino. Dapprima sugli sviluppi di un calcio d’angolo e di testa va vicino al gol; successivamente si invola verso l’area di rigore e viene atterrato: l’arbitro fischia il secondo rigore per l’Ischia, con l’espulsione di Notaro. Se ne incarica sempre Saurino che tira alla sinistra del portiere che indovina l’angolo e para il rigore. Nel finale entra Trani per Rubino che si guadagna un paio di chance, ma il risultato non cambia. Altro successo importante per l’Ischia che può festeggiare tranquilla in attesa del risultato di quest’oggi tra Sant’Agnello e Pianura.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close