ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Pulizia caditoie, Ciro Ferrandino invia un’interrogazione al sindaco

di Francesco Castaldi

ISCHIA – Terminata la stagione estiva, il primo ad affilare le lame nel Comune capofila al ritorno dalle vacanze è stato Ciro Ferrandino. Il consigliere comunale, eletto nella primavera del 2012 nella lista “Ischia Nuova” (della qualche è anche capogruppo), nel corso della giornata di ieri ha protocollato agli atti dell’albo pretorio dell’Ente di via Iasolino un’interrogazione con la quale, in previsione delle piogge autunnali, ha sollecitato il Comune a procedere immediatamente allo svuotamento, alla disostruzione e alla pulizia dei pozzetti, delle caditoie e delle griglie stradali per la raccolta delle acque piovane presenti sul territorio del Comune di Ischia. Interventi, quelli richiesti dal consigliere Ferrandino, che dovranno riguardare non soltanto le zone centrali del paese, ma anche quelle periferiche, che sovente sono purtroppo lasciate al proprio destino dall’amministrazione comunale.

Nel testo della sua interrogazione Ciro Ferrandino ha rammentato al primo cittadino «che nel periodo autunnale si verificano fenomeni temporaleschi di importante intensità», e «che al verificarsi di tali fenomeni è emersa la scarsa capacità di captazione del sistema di raccolta delle acque piovane con conseguente allagamento delle strade». Il consigliere di minoranza ha inoltre richiamato Giosi Ferrandino alle proprie responsabilità, asserendo «che il sindaco è tenuto alla verifica dello stato di attuazione del servizio di svuotamento e pulizia di pozzetti, di caditoie e delle griglie».

Ferrandino ha proseguito il proprio discorso affermando che il fenomeno degli allagamenti si è ripetuto con grande frequenza nel corso della passata stagione autunnale ed invernale, e ciò a causa del cattivo stato di conservazione della rete di raccolta delle acque piovane. Una situazione di grave disagio, quella esposta nella sua lettera dal consigliere di opposizione, e che ha generato le innumerevoli e comprensibili lamentele dei cittadini rispetto alla mancata esecuzione di tale servizio, che dovrebbe essere eseguito a fine estate e ripetuto durante il periodo invernale. Alla luce di queste osservazioni, il consigliere Ciro Ferrandino è passato alla vera e propria interrogazione, con la quale ha chiesto al sindaco di «conoscere quali sono gli interventi di competenza del comune e quali quelli di competenza della società partecipata al 100% dal comune Ischia Ambiente S.p.a.». Infine, Ciro Ferrandino ha invitato il primo cittadino di Ischia a «ordinare immediatamente ai soggetti competenti l’esecuzione dello svuotamento, della disostruzione e della pulizia dei pozzetti, delle caditoie e delle griglie stradali per la raccolta delle acque piovane presenti sul territorio comunale».

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close