CULTURA & SOCIETA'

Quali parrocchie per l’Evangelii Gaudium?

Il pensiero della Pastorale Giovanile, «Mons. Gualtiero ci invita a camminare insieme agli uomini di oggi»

Sono partiti i lavori per il IX convegno ecclesiale della nostra diocesi, andando a riguardare le nostre parrocchie alla luce dell’Evangelii Gaudium di Papa Francesco. Ha aperto i lavori il nostro vescovo Pietro, che con amore di padre ci guida verso una chiesa che vive “la spiritualità del samaritano” che si commuove per l’uomo, che ha il coraggio di guardare ciascun fratello non dall’alto verso il basso, ma come Gesù ha guardato Zaccheo. Chiesa che ascolta e accoglie, concetto ribaditoci dal primo ospite che ha guidato questa giornata di lavori: il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della CEI, e non solo, che dall’alto dei suoi 78 anni, ci spiega molto semplicemente che non comprendendo l’Evangelii Gaudium non si può comprendere il cammino della chiesa di questi ultimi anni, ma soprattutto il lavoro di Papa Francesco. Mons. Gualtiero ci invita a non aver nostalgia per uno stile ormai tramontato, ma ci invita a camminare insieme agli uomini di oggi. Il Cristianesimo è gioioso, e solo così può essere attraente, Papa Francesco non fa altro che richiamarci alla gioia, e chiede alla chiesa di essere sempre più come una madre che dapprima allatta, fa crescere, corregge, alimenta e conduce per mano i propri figli, e se qualcuno dovesse scappare… come una madre disperata deve andare a cercarlo. Dalla maternità ad un’attenzione sempre costante a non cadere nella clericalitá che equivale ad un gioco di potere, che colpisce un po’ tutti ma segna solo una mancanza di maturità e libertà. Il vero potere invece è il servizio, il servizio “della croce”, ripartendo sempre dai poveri, dagli ultimi. Ti realizzi come Cristiano, ci realizziamo come cristiani nella misura in cui doniamo la nostra vita, e così possiamo annunciare il regno. L’evangelizzazione implica la creatività! Ci mettiamo in gioco lavorando nei diversi laboratori, guidati dal centro studi missioni Emmaus, in modo che questo convegno non si fermi ad essere un’esperienza ma diventi il motore di un processo!

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker