Statistiche
ARCHIVIOARCHIVIO 5

Raccolta di sangue, una domenica con numeri da record

Ischia – Domenica di donazioni da record quella appena trascorsa. In 55 si sono presentati al presidio Sanitario di San Giovan Giuseppe della Croce dove la Fidas chiama a raccolta i donatori ischitani. Di questi 15 erano giovani dell’associazione Moveo, sempre attiva su questo fronte. «Abbiamo mandato via decine di persone, – ha commentato il presidente Luigi Trani – in realtà non si tratta di un vero e proprio record, ma di non voler caricare l’unico infermiere, Francesco Iacono, che presta servizio durante le donazioni. Il gruppo della Moveo ha poi risposto all’appello anche per quanto riguarda il ristoro portando due sbriciolate. Prima ci forniva qualcosa l’ospedale, ora invece dobbiamo occuparci anche di questo». È grazie a diversi gruppi se ogni volta si riescono a raccogliere buoni risultati, quello dei ciclisti che si presenta ogni 3 mesi, un professore del liceo che invita anche i suoi alunni e il corpo di polizia. «C’è una  buona percentuale di persone che è interessata al problema, che lo conosce. Ogni tanto appare un messaggio di qualcuno che cerca sangue, da vent’anni sempre lo stesso nome, bisogna diffidare da questo tipo di appelli. Quando vengono pubblicizzate le diverse emergenze tutti vogliono donare, ma ci sono i malati di tumore, di leucemia, che hanno bisogno di sangue tutti i giorni, è quella la vera emergenza». La prossima donazione tra tre settimane, il 9 di ottobre. ISPU

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x