SPORT

Real Forio, Citarelli: «Un’ottima prestazione, meritavamo di più»

Il tecnico biancoverde analizza il match con l’Afragolese e si complimenta con i ragazzi: «Siamo riusciti a sorprenderli e siamo stati in partita sempre»

Un Real Forio gagliardo perde di misura contro la capolista. Una partita in cui la squadra di mister Citarelli non ha sbagliato quasi nulla e dove si è mostrata determinata e grintosa, ma ciò non è bastato ai biancoverdi per compiere l’impresa. Di questo e altro ne abbiamo parlato col tecnico Mimmo Citarelli.

Sconfitta in casa contro l’Afragolese, ma un Foro che si gioca comunque la partita fino alla fine e che tiene testa…

«Si, abbiamo giocato con la mentalità giusta da grande squadra, i ragazzi stanno crescendo lo dico sempre… abbiamo concesso qualcosa… ma è ovvio, però anche noi soprattutto nei primi venti minuti di gioco pure noi potevamo andare in vantaggio abbiamo avuto delle buone occasioni. La mentalità sta cambiando… Siamo stati propositivi e i ragazzi hanno affrontato la gara così come c’eravamo detti in settimana ovvero che bisogna giocare, osare e soprattutto avere fiducia nei propri mezzi ed è quello che hanno fatto. Non a caso gli avversari li abbiamo persi alti e si sono divertiti, così come anche noi. Questo è lo spirito giusto. Siamo riusciti a sorprenderli e siamo stati in partita sempre, chi ha visto la partita ce ne darà atto, anzi a otto minuti dalla fine potevamo anche pareggiare».

Si vedono tanti miglioramenti in questo Forio soprattutto l’approccio alla gara è completamente diverso dagli inizi di stagione, peccato per quei primi minuti della ripresa, per quell’errore che ha portato al gol Murolo…

«Quella effettivamente era una palla nostra, Sorrentino ha sbagliato l’anticipo e non l’ha presa. E’ normale che Murolo in quella circostanza segna, ma credo un po’ tutti, chiunque si fosse ritrovato lì da solo avrebbe siglato il gol. Facciamo ancora degli errori e commettiamo delle ingenuità, ma sono tutti ragazzi, giovani e bisogna avere un po’ di pazienza. La squadra è in crescita e in tutta sincerità non me la sento in alcun modo di colpevolizzare nessuno dei miei giocatori, ognuno di loro sta dando il massimo ed io sono contento della loro prestazione».

Un buon punto sul campo dell’Albanova e un punto invece perso contro l’Afragolese vista la grande prova di domenica. Un prova che fa ben sperare: il Forio può uscire da questa zona bassa…

«Io ne sono convinto. Dobbiamo pensare partita dopo partita e cercare di migliorarci sempre. Domenica abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutte. Ripeto potevamo pareggiarla con l’Afragolese e ciò che mi spiace maggiormente è che Emilio poteva fare gol, ha disputato un’ottima partita e se lo meritava così come l’intera squadra»

Dal canto suo invece mister Masecchia dichiara: «Noi sappiamo che quando si viene sull’isola è difficile, la storia lo dimostra anche in passato si sono sempre persi punti importanti a Ischia e la stessa Puteolana che sta facendo un cammino come il nostro si è ritrovata qui sull’isola a pareggiare. Ma se andiamo a contare le palle gol sprecate penso che poteva essere più rotondo il risultato. Ma noi come capolista ce lo dobbiamo aspettare, sappiamo che dove andiamo, andiamo ci aspettano. Noi abbiamo purtroppo e per fortuna l’obbligo di dover sempre vincere. Per fortuna perché la società ha allestito una squadra molto competitiva, per sfortuna perché vincere sempre non è facile. Questa rosa mi sta dando grandi soddisfazioni come uomini e come calciatori – e ancora aggiunge in merito all’obiettivo finale di vincere il campionato – Noi che altre società abbiamo fatto investimenti importanti e daremo fino all’ultima goccia di sudore e di sangue se fosse necessario. Sappiamo che strada è lunga e dobbiamo lavorare, ci aspettano altre partite toste ma ci faremo trovare pronti».

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllare Anche

Close
Back to top button
Close