CRONACA

Reddito di cittadinanza, partenza in sordina ad Ischia

Anche ad Ischia è stato confermato quello che si è rivelato il trend nazionale. Il reddito di cittadinanza aveva fatto temere il peggio lungo l’intero Stivale e non a caso alla vigilia si era parlato di possibile assalto ai Caf e soprattutto gli uffici postali (l’opzione della presentazione della domanda on line non veniva presa in considerazione perché poteva creare sovraffollamento solo ai supporti telematici) con le forze dell’ordine che erano state mobilitate per evitare il peggio. Alla fine della prima giornata, anche se il dato è suscettibile di qualche piccola variazione (era infatti aggiornato alle 14), sono state 29.147 le domande presentate presso gli uffici postali di tutta Italia. Insomma, tutt’altro che una moltitudine di cittadini difficili da gestire. La nostra isola non ha fatto eccezione.

L’ufficio postale principale, quello di Ischia Porto – ubicato in via Alfredo De Luca – non faceva registrare nessuna anomalia significativa rispetto al solito. Poca gente agli sportelli e soprattutto nessuna folla. Lo stesso dicasi per quello di Ischia Ponte, a Casamicciola non c’è stato nemmeno bisogno di lasciare aperta la porta principale presso lo sportello della cittadina termale (dove gli spazi solitamente sono decisamente angusti). E’ vero, ieri era soltanto il primo giorno di attività per CAF e uffici postali, ma ovviamente il trend sembra essere abbastanza indicativo e chiaro: difficile pensare che l’assalto all’arma bianca possa avvenire nei giorni a venire, Nel frattempo dall’Inps hanno comunicato – nel corso di un’audizione alla Camera sul cosiddetto decretone – che la consegna della carta per il reddito di cittadinanza avverrà a partire dal giorno 19 aprile dopo che l’stituto di previdenza sociale avrà provveduto a rendere disponibili i primi esiti istruttori e i flussi dispositivi a partire dal 15 aprile.

Foto di Franco Trani

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close