Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Referendum costituzionale, l’allarme di Giuseppe Di Meglio: «Si rischia un’involuzione oligarchica»

di Francesco Castaldi

BARANO D’ISCHIA – Ieri mattina, presso la sala superiore della Torre saracena di Testaccio, si è svolto il convegno sulle ragioni del no al referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre. Per la prima volta dall’inizio di questa campagna referendaria, il comitato isolano del no – coordinato dall’avvocato Mariangela Calise – ha fatto tappa nel Comune di Barano, grazie anche all’impegno profuso dall’avvocato Giuseppe Di Meglio, che ha richiesto e ottenuto l’apertura di una delle più considerevoli memorie storiche presenti all’interno del territorio del Comune montano amministrato dalla squadra guidata dal sindaco Paolino Buono.

CONTINUA A LEGGERE SUL GIORNALE IN EDICOLA

 

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Controllare Anche
Close
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x