Statistiche
CRONACA

Regione, nuovo accordo con gli specialisti ambulatoriali

Arriva da distanza di 19 anni dal primo accordo integrativo regionale, prevede tra l’altro una riorganizzazione distrettuale e il potenziamento delle attività di cure domiciliari

A distanza di 19 anni dal primo accordo integrativo regionale, con il via libera dalla Giunta regionale della Campania, si e’ giunti alla firma del nuovo accordo con gli specialisti ambulatoriali. L’accordo regionale si inserisce nel processo di revisione e potenziamento della rete sanitaria territoriale campana.

“Il nuovo accordo – si legge nella nota – prevede, in linea con l’accordo Collettivo nazionale (ACN), una riorganizzazione distrettuale della specialista ambulatoriale che con la costituzione delle Aggregazioni Funzionali territoriali (AFT) assicura una concreta presa in carico del paziente attraverso l’utilizzo di specifici percorsi diagnostici e terapeutici (PDTA) e il potenziamento delle attivita’ di cure domiciliari.

Particolare attenzione viene rivolta ai pazienti affetti da piu’ patologie croniche (fino al 92% della popolazione anziana) che necessitano di interventi polispecialistici e alla possibilita’ di utilizzare la piattaforma regionale dedicata alle attivita’ di teleconsulto, televisita e teleassistenza”.

“E’ ribadita la partecipazione degli specialisti ai processi di presa in carico dei pazienti nell’ambito di attivita’ legate ad emergenze sanitarie e il fondamentale ruolo nei processi decisionali di diagnosi e cura dei pazienti affetti da Sars-COV 2.

L’accordo prevede anche incentivi per i professionisti che decidono di svolgere la loro attivita’ in aree particolarmente disagiate, e un potenziamento aziendale delle azioni di verifica e controllo delle attivita’ veterinarie” conclude la nota.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x