CRONACA

REWIND Nel 2008 l’arrivo a Sant’Angelo, poi il lento oblio

La prima volta che gli spazzamare sono approdati sull’isola di Ischia era il 2008. Undici anni fa questi mezzi arrivarono sull’isola grazie al Ministero dell’Ambiente che finanziò il progetto all’Area Marina Protetta Regno di Nettuno. Era il 2 agosto 2008, quando da Baia il primo mezzo, lungo 10 metri con due motori nuovi, fu portato nel Porto di Sant’Angelo, dove per l’occasione era stata preparata una festa di benvenuto con brindisi finale. E fu subito utilizzato, grazie al finanziamento da 15 mila euro ciascuno che l’allora Provincia di Napoli attribuì per quell’anno ai Comuni di Barano, Forio e Serrara Fontana, nelle cui acque lo spazzamare svolse la sua funzione per l’estate. Un altro, in seguito, fu utilizzato per Procida. Nel corso di questi undici anni, a stagioni alternate, sono stati utilizzati gli spazzamare. Al momento restano fermi in cantiere. Appena le pratiche documentali saranno terminate, come ha assicurato il presidente Miccio, torneranno in acqua.  

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button