CRONACA

“Riapriamo il canile di Panza,” la petizione è virale: raccolte centinaia di adesioni

La raccolta di firme lanciata su change.org sta letteralmente spopolando. Il documento che verrà poi consegnato nelle mani del primo cittadino di Forio Del Deo e degli altri sindaci mira a realizzare un rifugio che ponga fine al problema del randagismo

A Ischia gli amanti degli animali domestici non mancano. I genitori adottivi di cani, gatti e altri animali d’affezione sono numerosi e conoscono bene quanto sia difficile prendersi cura del proprio compagno a quattro zampe su un’isola che sul versante dei servizi per Fido e Felix è davvero molto carente. Certo ci sono gli ambulatori che fortunatamente sopperiscono alle mille difficoltà a cui i tanto amati animali d’affezione possono andare incontro, ma non bastano. Non bastano per una popolazione di quasi 70mila abitanti che non disdegna di avere in casa compagno di compagnia e non bastano per i tanti turisti che non si separano dall’amato e fidato compagno di vita.

Alberghi, ristoranti, spiagge. Le realtà ricettive che vengano incontro alle esigenze di chi fa vacanza con animali domestici non sono molte e questo è un problema, soprattutto nel mondo dell’ospitalità che deve far fronte a ogni tipo di richiesta. Ma al di là dei cani e gatti viaggiatori a Ischia manca un punto di riferimento per gli amici a quattro zampe che per qualsivoglia motivo non hanno più nessuno a prendersi cura di loro. Se c’è una cosa che davvero manca quasi totalmente sulla nostra isola verde è, purtroppo, una struttura per gli animali. Un canile (e non solo), un centro di accoglienza e di ricovero, o anche un semplice rifugio per i nostri amici a quattro zampe è, da fin troppi anni, inesistente su tutto il territorio isolano. L’unico rifugio che avevamo, già da qualche anno, quindi è stato chiuso e abbandonato a se stesso perché la responsabile “tedesca” è “morta” ed è andato tutto in rovina, i fondi mancavano e i volontari erano pochissimi quindi la struttura è stata ceduta a varie ‘cooperative’ ma non ci hanno mai fatto nulla di concreto.

Per cercare di recuperare quanto abbiamo perso sul sito change.org, piattaforma molto nota per ospitare petizioni che hanno raggiunto anche milioni di firme, è stata lanciata una raccolta firme per chiedere che si faccia qualcosa di concreto per gli amici a quattro zampe che risiedono o passano le vacanze sull’isola. “Tutti uniti – recita la chiamata all’appello di change.org lanciata da Alessandra Punzo, possiamo riavere finalmente la struttura e permettere a chi davvero ama gli animali di dare aiuto, soccorso e tutte le cure necessarie”.

“Sarà anche creata una zona per la toelettatura degli animali e, per far fronte al problema del randagismo, soprattutto nella stagione estiva, quando le persone per le vacanze preferiscono abbandonare i propri amici animali, sarà predisposta un’area pensione, per il soggiorno giornaliero o mensile, nella quale il personale specializzato si dedicherà alla cura degli animali con un occhio anche alla sensibilizzazione verso la tematica naturalistica ambientale e verso l’amore per gli animali.Organizzeremo, poi, in collaborazione con il personale didattico, visite guidate per i bambini delle scuole di tutta l’Isola e turisti che vengono a visitare l’isola per sensibilizzarli all’adozione e all’amore per i nostri amici animali Ma questa volta non a chiacchiere e senza l’abuso immorale di cooperative, associazioni e amministratori”: È opportuno richiedere anche che ci sia un ritorno dell’asl veterinaria di Ischia per fare il proprio lavoro con passione e amore verso gli animali. Una firma per tante vite da salvare non costa nulla, controllate anche nella vostra mail un’eventuale verifica per questa petizione. Le firme – conclude l’appello – saranno portate al comune, siamo sicuri che il comune di Forio d’Ischia con a capo il nostro Sindaco Francesco Del Deo, abbia a cuore questa situazione anche con la disponibilità di volontari isolani.

Annuncio

Articoli Correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close