Statistiche
CRONACA

Riecco l’estate, a Ischia auto in fila al parcheggio Guerra

Dal 18 giugno torna il dispositivo di traffico che ha consentito di decongestionare l’area portuale, evitando gli incolonnamenti agli imbarchi

Il sindaco di Ischia lo aveva annunciato oltre un mese e mezzo fa. E ora arriva l’ordinanza del Comando di polizia municipale: dal 18 giugno torna in auge l’utilizzo dell’area dell’ex parcheggio Guerra per i mezzi in procinto di imbarcarsi. Un dispositivo che ha già dato buona prova di sé negli ultimi due anni, consentendo di ridurre drasticamente la congestione del traffico in prossimità dello scalo portuale nei mesi estivi. Anzi, l’arrivo del provvedimento è in qualche modo di buon augurio per la stagione turistica ormai iniziata, in quanto lascia ben sperare in un’estate positiva quanto a presenze e di conseguenza per l’intero comparto ricettivo isolano. Dunque, da venerdì in poi, dalle ore 8.00 alle ore 20.30 i conducenti dei veicoli che non siano già muniti di titolo di viaggio e che intendono procedere all’imbarco, per accedere all’area portuale dovranno preventivamente munirsi del titolo presso le apposite biglietterie situate nella citata area di sosta attrezzata sulla ex strada statale 270 nei pressi della cosiddetta Galleria Acquedotto. I veicoli opportunamente muniti di biglietto dovranno occupare le corsie appositamente segnalate – secondo l’orario di partenza – in attesa di espresse disposizioni per l’imbarco. Per raggiungere l’area di imbarco dall’uscita dell’area di sosta attrezzata della SS270 attraverso via Baldassarre Cossa e via Giulio Iasolino, i conducenti dovranno regolare la velocità dei veicoli in base al traffico per evitare pericoli per la sicurezza delle persone e degli altri veicoli. Nell’area di sosta della SS270 è istituito il divieto di sosta per i veicoli non diretti all’imbarco, salvo la sosta nelle aree già riservate ai veicoli dei residenti, dei taxi e dei ciclomotori e motocicli. Il provvedimento consentirà dunque di ottenere condizioni di sicurezza nelle fasi di imbarco e di sbarco di veicoli e passeggeri, assicurando al contempo adeguati standard di vivibilità per una località turistica di primaria importanza nel contesto nazionale e internazionale. Una misura, questa, che elimina le lunghissime code di auto che sovente si formavano invadendo le corsie delle arterie al di fuori dell’area portuale. E in tempi di pandemia, evitare la formazione di assembramenti è una delle priorità che contribuisce alla salvaguardia della salute pubblica.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x