Statistiche
CRONACA

Rifiuti, a Lacco è “caccia” all’area ecologica

In vista della scadenza della locazione del centro raccolta in zona 167, che non sarà rinnovata, il Comune vara l’avviso di manifestazione d’interesse per individuare un nuovo spazio

Il centro di raccolta rifiuti a Lacco Ameno potrebbe cambiare sede. Il Comune ha infatti varato un avviso pubblico di manifestazione d’interesse, “per l’individuazione di aree private da cedere in locazione al comune da adibire a centro raccolta dei rifiuti per assicurare il regolare svolgimento dell’attività di raccolta dei rifiuti sul territorio comunale”. Come è noto, l’ente ha in locazione un’area nella “zona 167” adibita a centro di raccolta, ma il contratto si concluderà il 31 dicembre 2022, e la società proprietaria dell’area ha comunicato che non intende rinnovare tale contratto alla scadenza. Lo scorso giugno la giunta guidata dal sindaco Pascale aveva deliberato “di dare mandato al Responsabile del III Settore Lavori Pubblici, a procedere per quanto di competenza, all’individuazione di aree da condurre in locazione passiva, per un periodo di almeno 6 anni, site nel territorio comunale di Lacco Ameno, da adibire a Centro di Raccolta Comunale, mediante uno o più avvisi pubblici rivolti a cittadini o Imprese/Società/Enti/Associazioni/Fondazioni proprietari di aree rispondenti alle caratteristiche individuate dall’Ufficio tecnico comunale”.

Conseguentemente, l’ufficio lavori pubblici ha pubblicato l’avviso rivolto ai proprietari di aree private site all’interno del territorio del Comune di Lacco Ameno, i quali sono invitati a manifestare il proprio interesse a cedere in locazione all’Ente un’area di almeno 1.200 mq da destinare a Centro Comunale di Raccolta dei rifiuti per assicurare il regolare svolgimento dell’attività di raccolta dei rifiuti sul territorio comunale. L’avviso ha lo scopo di porre in essere un’indagine di mercato non vincolante per il Comune, il quale si riserva a suo insindacabile giudizio di non selezionare nessuna offerta, o di selezionare l’offerta che riterrà preferibile, oltre alla facoltà di recedere dalle trattative senza obbligo di motivazione, qualsiasi sia il grado di avanzamento. Nessun diritto sorgerà inoltre in capo all’offerente per effetto della presentazione dell’istanza di partecipazione, neppure a titolo di rimborso degli oneri derivanti dalla partecipazione alla ricerca di mercato esperita. Il Comune non corrisponderà rimborso alcuno, a qualsiasi titolo o ragione, per la documentazione presentata che sarà acquisita agli atti e non verrà restituita. Nel caso in cui nessuna offerta dovesse risultare congrua, idonea, vantaggiosa, il Comune, a proprio insindacabile giudizio, si riserva di non procedere o di valutare ulteriori offerte. Non potranno essere riconosciute dal Comune di Lacco Ameno provvigioni, commissioni e/o compensi a qualunque titolo richiesti da eventuali intermediari/agenzie. È garantita la facoltà per l’offerente di ritirare la proposta tramite comunicazione tramite PEC. In assenza di comunicazione in tal senso l’offerta si riterrà valida ed efficace fino a conclusione della presente procedura.

La società titolare dell’attuale isola ecologica non intende prolungare il contratto oltre il 31 dicembre 2022

Individuata l’area o le aree rispondenti alle richieste, alla conclusione della presente indagine, verrà avviata una trattativa con le proprietà finalizzata dall’individuazione della migliore proposta e all’indicazione delle condizioni definitive di contratto. Nel corso delle trattative si procederà, fra l’altro, all’approvazione di uno schema di contratto di locazione contenente tutte le clausole pattuite. Le eventuali certificazioni richieste, in luogo delle quali è stata prodotta dichiarazione in sede di offerta, dovranno essere presentate a richiesta del Comune entro 10 giorni, ai fini della valutazione positiva, costituendo requisito propedeutico alla sottoscrizione del contratto. Nel caso in cui venisse accertata la non rispondenza dell’area a quanto attestato nell’offerta, ovvero nel caso di accertata irregolarità dal punto di vista urbanistico e normativo, si dovrà intendere revocato ogni eventuale accordo sopravvenuto e il soggetto proponente sarà obbligato a rimborsare tutte le spese sostenute, sino alla data dell’interruzione della trattativa. L’Amministrazione comunale si riserva di procedere a trattativa anche nel caso di una sola proposta valida, o di non procedere qualora non sussistano le condizioni necessarie a soddisfare la richiesta di cui al presente Avviso. L’Amministrazione comunale si riserva inoltre di effettuare sopralluoghi di verifica presso gli immobili presentati o audizioni con i proponenti.

Le istanze vanno inoltrate entro la mattina del 1° agosto prossimo. Durata della locazione, almeno sei anni

Ads

L’avviso è composto da otto articoli, che descrivono i vari aspetti e dettagli delle condizioni generali, i soggetti che possono presentare istanza, le caratteristiche tecniche dell’area ricercata, la durata della locazione (almeno 6 anni), il canone e la presentazione delle istanze, che vanno trasmesse entro le ore 10.00 del 1° agosto 2022.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex