Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

Riprende l’attività del Centro Studi sul Turismo, al Telese il convegno su Rizzoli

Sabato 19 ottobre 2019, alle ore 10,30 presso la Sala convegni dell'Istituto Vincenzo Telese un momento di studio e di confronto su Angelo Rizzoli

Dopo il saluto del dirigente scolastico, il prof Mario Sironi e della professoressa Maria Messina, responsabile del Centro Studi sul Turismo a moderare la mattinata di lavori ci sarà la giornalista Isabella Puca. Dopo il saluto del Sindaco di Ischia Enzo Ferrandino che ha sostenuto sin dall’anno scorso i lavori del Centro Studi, interverranno: l’avvocato Cecilia Prota, già assessore alla cultura per il Comune di Lacco Ameno, Daniele Morgera, giornalista Rai e autore del libro su Rizzoli “Il Commenda”e il professore Giuseppe Silvestri.

Il convegno, aperto a tutti, vedrà la partecipazione del regista e film maker Gaetano Amalfitano. Rizzoli è stato protagonista di un cinquantennio di storia italiana, attraversando il difficile periodo fra le due guerre e contribuendo a rifondare l’immaginario nazionale dell’Italia post-fascista. L’insegnamento di Rizzoli non riguarda solo la sua vita, ma anche il suo modello di business. Un modo di agire che unisce la volontà del successo commerciale al dogma della qualità. Rizzoli ha creato uno spazio solido in cui potessero operare i più brillanti intellettuali del suo tempo, ha selezionato con cura i collaboratori e dato loro modo di sviluppare le proprie idee, portandole sotto gli occhi di tutti. La sua dedizione ha portato un reale beneficio a tutta la società e per questo il suo nome rimarrà indelebile nella storia della nostra cultura: la dimostrazione che, nonostante tutto, l’etica del lavoro può ripagare.

Gli investimenti alberghieri realizzati a Ischia dall’imprenditore milanese quasi sempre sono stati assunti dalla pubblicistica, non solo quella turistica, come lo spartiacque economico e sociale della comunità isolana. Le opere senza cui nulla – turismo, benessere, occupazione – sarebbe mai stato realizzato. Va da sé che è esagerato fare di Angelo Rizzoli l’artefice unico dello sviluppo turistico dell’isola, anche se è proprio l’eccessiva enfasi celebrativa che, per altro verso, chiarisce l’importanza che ha avuto l’uomo nel portare Ischia fuori dalle difficoltà della guerra.

L’iniziativa del Centro Studi sul Turismo dell’Istituto Vincenzo Telese vuole avviare la programmazione di approfondimenti che, partendo dalla coscienza della storia delle isole di Ischia e Procida, si confronti con i nuovi problemi e le prospettive dell’industria del turismo. Partito l’anno scorso nei locali della scuola, il Centro studi sul turismo, è indirizzato in primis agli alunni, ma vede coinvolti operatori del turismo e isolani interessati al tema. «Lo scopo – ci ha spiegato la prof. Maria Messina – è quello di elevare il livello con una formazione interna e con la ricerca; ci saranno lectio magistralis di professori universitari ed esperti del settore. Il Centro Studi, – ci spiega ancora la prof – proponendosi come luogo di formazione e ricerca, ha come obiettivo prioritario il potenziamento e la crescita culturale e professionale degli alunni che frequentano l’istituto o che hanno già conseguito il diploma, contemporaneamente è aperto a tutti i soggetti interessati, rappresentati sia da alunni di altri istituti, studenti universitari, addetti in ambito turistico o altro».

Iniziative di formazione e aggiornamento, attività di ricerca e indagine, organizzazioni di convegni e seminari, organizzazioni di corsi specifici per gli operatori dell’ambito turistico, queste le attività che favorirà il centro che, per realizzare le proprie iniziative, stabilirà rapporti di fattiva collaborazione con le Università, istituti di ricerca e formazione, enti pubblici, associazioni di categoria, operatori privati e con ogni altro soggetto interessato allo studio e allo sviluppo del settore turistico. Insomma, una gran bella opportunità per un’isola che fa del turismo la sua principale attività e per le nuove generazioni che potranno studiare la materia e affrontarla prima ancora di fare del turismo il proprio lavoro.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x