CRONACA

Riqualificazione aree portuali, in autunno il recupero della foce vecchia

La Giunta del Comune d’Ischia ha approvato il progetto esecutivo per la riqualificazione della bocca vecchia del Porto finanziato per 600000 dalla Regione Campania. In autunno l’inizio dei lavori che interesseranno le aree destinate al ricovero e ormeggio dei mezzi per la pesca. Gli interventi verranno effettuati lungo la banchina Fraulese dove saranno livellati i basoli, effettuato un escavo per le aree di approdo e di ormeggio e posizionate colonnine erogatrici dei servizi idrico ed elettrico.

Il progetto prevede anche il recupero del tratto della vecchia foce del Porto. Da sempre destinata al tiro delle barche e al loro ricovero durante i periodi di inutilizzo, l’area sarà rifunzionalizzata. Un ponticello collegherà le due sponde e lo specchio acqueo sottostante sarà ripristinato con delle operazioni di escavo in corrispondenza del vecchio percorso della foce.

Altra area d’interesse è la banchina Agip dove, oltre a un escavo per le aree di approdo e ormeggio, sarà livellata la pavimentazione, rifatti i paramenti murari e ripristinati quelli preesistenti; anche qui saranno posizionate colonnine erogatrici dei servizi idrico ed elettrico. Inoltre, saranno rivisti i percorsi con l’implementazione di rampe per il superamento di barriere architettoniche. Oggetto d’intervento saranno anche le aree limitrofe che verranno riqualificate.

«Con questo intervento – ha dichiarato il Sindaco Enzo Ferrandino – miriamo al recupero e alla valorizzazione del Molo Peschereccio e dell’area limitrofa. Ischia ha uno dei porti più belli al mondo, un lago naturale trasformato in porto commerciale dalla storia, è nostro compito profondere ogni sforzo per valorizzarlo in tutta sicurezza»

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close