ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5CRONACAPRIMO PIANO

Rischio chiosco al Lido, chiesto l’accesso agli atti

ISCHIA. Quel tentato colpo di mano, come era inevitabile che fosse, ha lasciato una serie di strascichi. Il tentativo del consigliere comunale di Ischia Massimo Trofa, che aveva presentato un progetto alla commissione edilizia di Ischia in favore di una persona a lui vicina per l’installazione di un chiosco in località Lido, continua a tenere banco. Ieri Giuseppe La Franca, nella sua qualità di referente delle associazioni Kronos NOA e FIBA Confersecenti ha trasmesso una richiesta di accesso agli atti al dirigente dell’ufficio tecnico comunale.

Nella nota si legge quanto segue: “Premesso che in data 31 gennaio 2019 è giunta la notizia anche a mezzo stampa della volontà di codesta amministrazione di concedere autorizzazione al montaggio di un chiosco bar nella zona della piazzola di via Gianturco adiacente all’ hotel Aurum ischia. lungomare Colombo lido, in riferimento alle note già presentate alla s.v, in virtù di quanto previsto dall’ articolo 5 del dr. lgs n.33/2014 come modificato dal decreto. lgs n.97/2016 con la presente chiede di prendere visione dei seguenti documenti: istanza. Planimetrie, relazioni tecniche, eventuali pareri del comune di ischia, ufficio demanio e ufficio tecnico in merito a ipotesi di realizzazione di un chiosco bar sulla piazzola belvedere di via Gianturco nel Comune di Ischia. Chiede altresì di ottenere copia semplice in formato cartaceo /digitale della documentazione richiesta”. Ma potrebbe non essere finita qui, perché secondo alcune indiscrezioni nei primi giorni della prossima settimana dell’episodio potrebbe essere interessato anche il Prefetto di Napoli.

GIEFFE

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button