Statistiche
CRONACA

Rischio idrogeologico, ispezione a Cuccufriddu

I tecnici dell’Autorità di Bacino e degli Utc del cratere hanno effettuato una perlustrazione nell’ottica della redazione del piano di mitigazione del rischio. Sopralluogo anche a La Rita e sul litorale

Mattinata di sopralluoghi ieri a Casamicciola. Le ispezioni sono state eseguite nell’ambito della redazione del piano di mitigazione del rischio idrogeologico. Una delegazione di tecnici dell’Autorità di Bacino, insieme a numerosi componenti degli uffici tecnici di Casamicciola e Lacco Ameno, si sono recati presso l’alveo Cuccufriddu, già oggetto di grande attenzione da parte del Comune del Capricho e della Regione. Il gruppetto ha ispezionato il canalone scendendo fino alla località La Rita. Per la zona il Comune ha già ottenuto dalla Regione uno stanziamento per la messa in sicurezza, visto l’aggravamento del franamento della sponda e del terrapieno all’altezza del ponte, con l’alveo a monte ormai sovralluvionato e fortemente interrato, cosa che durante alcune piogge intense ha provocato delle esondazioni. Altra zona ispezionata è quella del costone sul litorale nei pressi dell’Eliporto, laddove lo scorso gennaio il terrapieno cedette invadendo la carreggiata della ex strada statale 270. La redazione del piano, oltre che voluta dalla legge, è di importanza fondamentale anche ai fini della ricostruzione post sisma, in quanto la zona rossa dei paesi colpiti dal terremoto è in gran parte ricompresa nell’area del Pai, il Piano di assetto idrogeologico. È evidente dunque la delicatezza della questione. Il sopralluogo di ieri è solo il primo di vari altri, che arriveranno a ispezionare anche i punti critici nel territorio foriano.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex