CRONACA

Rischio idrogeologico, via ai sopralluoghi

Dopo le sollecitazioni del sindaco Castagna, il Commissario alla ricostruzione ha fissato l’inizio della campagna di ispezioni sul territorio del Cratere

La pressione del sindaco Giovan Battista Castagna sul fronte del problema del rischio idrogeologico non accenna a diminuire, e dopo i primi informali tavoli tecnici che hanno coinvolto vari enti sovraordinati, ecco un altro riscontro. Il Commissario delegato alla ricostruzione post sisma, Carlo Schilardi, ha comunicato ai primi cittadini del Cratere che tra due giorni sarà avviata la campagna di sopralluoghi congiunti sui siti segnalati dai tre Comuni.

Le ispezioni sui punti critici del territorio saranno finalizzate al piano di interventi sui dissesti idrogeologici previsti dalla stessa legge di ricostruzione. Naturalmente il piano di dettaglio dei sopralluoghi dipenderà dalle condizioni meteorologiche, ma va sottolineato che si è comunque aperto un fronte di dialogo tra i vari enti per rendere concreto un intervento a largo raggio atto a prevenire le criticità a cui un territorio come quello isolano è naturalmente soggetto. Di fatto, meno di un mese fa l’amministrazione casamicciolese aveva già iniziato tali sopralluoghi, durante i giorni di pioggia che hanno messo a dura prova la tenuta del territorio, con ispezioni concentrate soprattutto all’imboccatura dei canali tombati che in passato hanno creato problemi che il sindaco vuole a tutti i costi evitare che si ripetano.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close