Statistiche
CRONACA

Rotatoria al posto dei semafori, il plauso di Antonio Piricelli

Il comandante della Polizia Locale di Casandrino nel 2018 ha donato al Comune di Ischia un piano traffico rimasto nel cassetto

Presto ci sarà una rotatoria al posto dei semafori. L’ha annunciato nei giorni scorsi il sindaco di Ischia Enzo Ferrandino nel corso del sopralluogo con i tecnici della Città Metropolitana per confrontarsi sulla possibilità di trasformare l’incrocio dei semafori in una rotatoria. L’obiettivo è quello di rendere più sicuro questo tratto viario, dando più fluidità al traffico e cambiando anche l’impatto visivo di uno degli ingressi nel centro del nostro comune.

«L’idea di questo progetto, tra l’altro, – ha detto Ferrandino – si sposa benissimo con il progetto rivoluzionario della variante esterna che contiamo di trasformare a tutti gli effetti in strada urbana. La Città Metropolitana si è resa disponibile a farsi carico dell’onere della progettazione e della esecuzione dei lavori». Ma l’idea della rotatoria non rappresenta una novità. Nel 2018 Antonio Piricelli ha omaggiato il Comune di Ischia di un piano traffico che, però, è rimasto non attuato. «La rotatoria deve essere accompagnata da una serie di provvedimenti così come ho previsto nel piano traffico che ho redatto ormai tre anni fa», ha spiegato il comandante della Polizia locale di Casandrino. «In primis avevo previsto una serie di postazioni assegnate alla polizia locale che andavano ad accompagnare il piano traffico. In pratica in zone dove il traffico veicolare è particolarmente sostenuto – ha detto ancora Piricelli – avevo previsto la presenza di una pattuglia della polizia locale».

Nella fattispecie il comandante aveva previsto una presenza costante della polizia municipale sia in zona pilastri che nei pressi della Farmacia Sant’Anna. Ed ancora: «Secondo il mio piano traffico c’era anche una seconda rotatoria proprio nei pressi della farmacia». «Inoltre – continua Piricelli – nel periodo scolastico vi era l’introduzione di alcuni sensi unici in concomitanza con l’ingresso e l’uscita degli alunni dalle scuole». Il progetto, dunque, prevedeva una sorta di senso unico che partiva da Fondobosso, via Leonardo Mazzella e risalendo verso la farmacia. «Un piano traffico che avrebbe alleggerito il traffico veicolare», incalza Piricelli che, però, sostiene «che non andrebbe adottato solo per il Comune di Ischia. Bisogna pensare ad un piano traffico globale dell’intera isola di Ischia che coinvolga tutti e sei i Comuni». Non manca un plauso al sindaco Ferrandino: «Ben venga questa rotatoria, ma bisogna pensare ad un piano globale», sottolinea.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x