CRONACAPRIMO PIANO

Ruba la macchina, il proprietario la rivuole e viene aggredito: il ladro in manette

L’incredibile episodio è accaduto a Forio, sono intervenuti i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile che hanno arrestato il romeno Costinel Alexandrescu, personaggio già noto alle forze dell’ordine

Che questa sia diventata una estate quasi “surreale”, soprattutto per l’incredibile escalation di fatti di cronaca e (inaudita) violenza, lo avevamo ormai compreso. Quello che spaventa, piuttosto, è che proprio non si riesca a mettere un freno a una serie di episodi che stanno trasformando Ischia in un qualcosa di decisamente peggiore di un quartiere dell’hinterland partenopeo. L’ultimo fatto in ordine di tempo è accaduto a Forio dove i carabinieri del Nucleo Operativo hanno arrestato un uomo che, dopo aver rubato una macchina, ha aggredito il proprietario della stessa che avendolo notato aveva chiesto la restituzione del suo veicolo. Per lui il trasferimento a Poggioreale è stato d’obbligo ma è chiaro che la storia merita di essere raccontata nei particolari.

Sono le 11.30 del mattino quando i militari dell’Arma ricevono una telefonata che contiene una segnalazione: nella zona di Citara sta transitando una vettura modello Suzuki che era stata rubata un paio d’ore prima ad un cittadino serrarese, Il quale ovviamente in contatto con le forze dell’ordine continuava a pedinare l’autore del furto per fare in modo che lo stesso non facesse perdere le proprie tracce. Qualche minuto dopo una nuova segnalazione riferiva che la macchina si trovava in direzione Cava dell’Isola avendo attraversato via Giovanni Mazzella. I carabinieri giungevano allora sul posto e notavano la vettura parcheggiata in sosta selvaggia con due persone che si stavano strattonando in maniera violenta. Il proprietario della vettura, alla vista della gazzella, chiedeva a gran voce l’intervento dei militari che in men che non si dica bloccavano il malfattore. Si tratta di Costinel Alexandrescu, personaggio decisamente noto alle forze dell’ordine in virtù dei suoi numerosi precedenti penali.

Il veicolo veniva sottoposto a minuziosa perquisizione così come il romeno che veniva trovato in possesso del documento dei documenti di un 74enne foriano (che erano stati rubati dalla sua auto nella stessa mattinata), le targhe di una vettura la cui scomparsa era stata denunciata da un 68enne di Ischia, una tanica contenente dieci litri di gasolio, un tubo di gomma ed un imbuto. La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietario. Nel frattempo il proprietario della macchina rubata si recava presso l’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno dove veniva medicato dai sanitari e giudicato guaribile in tre giorni per le ferite (fortunatamente di poco conto) riportate nella colluttazione con il ladro. Dell’accaduto veniva messo a conoscenza il sostituto procuratore di turno che disponeva la traduzione in carcere dell’arrestato.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close