Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

S.O.S. randagismo, l’appello: «Si sterilizzino gli animali!»

È diventata ormai una situazione di emergenza il continuo abbandono di animali sulla nostra isola.  Il numero di gatti e cani randagi, infatti, aumenta esponenzialmente, con i volontari ormai ridotti allo stremo delle forze e delle proprie risorse. Quei pochi che ci sono, infatti, non bastano più per accudire tutti gli amici a quattro zampe senza casa. Una situazione questa, di cui, abbiamo già più volte parlato sulle colonne di questo giornale e che ora però sembra essere oramai totalmente fuori controllo: decine e decine  sono, infatti, segnalazioni quotidiane che arrivano ai volontari animalisti di Ischia che non sanno più che pesci prendere. Complice, forse, anche una mancata cultura- se così possiamo definirla- della sterilizzazione. Gatti e cani, infatti, proliferano con molta più frequenza e spesso le numerose cucciolate finiscono per essere abbandonate in strada o in qualche  bosco sperduto dell’isola. Ovviamente, poi, chi finisce per doversene prendere cura sono i poveri volontari che non hanno neanche più lo spazio per poter ospitare nuovi amici a quattro zampe. « É ormai un circolo vizioso senza fine- ci dice un giovane isolano, Gianfilippo Sogliuzzo –  Gli isolani dovrebbero capire che la sterilizzazione non è una pratica contro natura ed è  comunque  sempre meglio   delle continue gravidanze degli animali, le cui cucciolate vengono poi abbandonate  in pineta o regalata al primo che capita. C’è poi la  convinzione errata che portare i cuccioli in  pineta dai volontari sia la soluzione a tutto, ma non è più così. Teresa Mazzella e gli altri volontari sono troppo pochi e non hanno più risorse per poter accudire tutti gli animali randagi dell’isola».

Insomma è chiaro che ormai occorra una soluzione più concreta per poter risolvere questa incresciosa situazione che forse, potrebbe essere un minimo arginata, se anche i veterinari di Ischia, almeno una volta al mese, eseguissero interventi di sterilizzazione a titolo completamente gratuito o comunque ad un costo minore. Una proposta questa che lanciamo, attraverso le colonne di questo giornale, con l’auspico che venga colta da chi di competenza. Cogliamo però anche l’occasione per riproporre un’idea lanciata alcuni anni fa da Arnalda Iacono, della Lega del Gatto e del Cane: quella di costituire, con il supporto di tutte le amministrazioni di Ischia, un fondo da destinare proprie alle sterilizzazioni di gatti e cani.  E’ sempre più necessario, infatti, che anche gli enti Comunali dell’isola, cominciano a fare la propria parte per risolvere questa  incresciosa situazione del randagismo.  L’auspicio, quindi, ancora una volta è che questa vertenze non restino inascoltate ancora a lungo. Ricordiamo, comunque, che ora più che mai servono risorse  economiche e non solo ai volontari di Ischia. Chiunque quindi voglia supportare Teresa Mazzella, Nunzia Di Iorio, Arnalda Iacono e le altre volontarie dell’isola, si faccia avanti.

Sara Mattera

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button