ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

San Leonardo, da piazza di Panza a parcheggio per le auto

di Sara Mattera

FORIO. È un vero e proprio putiferio quello che si sta scatenando a Panza, in queste ore, a causa dell’introduzione del doppio senso di circolazione in una delle stradine della frazione del Comune di Forio. Circa un mese fa, come ricorderete, l’amministrazione foriana ha deciso di istituire il doppio senso di circolazione in via Madonna Delle Grazie. Strada questa, abbastanza stretta e che, fino a poco tempo fa, era a senso unico di circolazione. Come se non bastasse, poi, con la medesima ordinanza con la quale è stato istituito il doppio senso, è stato anche ordinato il divieto di sosta per tutti i veicoli nella strada in questione. Questa decisione, ovviamente, nelle scorse settimane, ha scatenato le proteste di cittadini e commercianti della zona che, con il supporto del consigliere del Comune di Forio, Domenico Savio, hanno anche sottoscritto un’istanza con tanto di raccolta firme, contestando all’amministrazione foriana la decisione dell’istituzione del doppio senso, senza aver dato ascolto, alle richieste cittadine.“L’istituzione del doppio di circolazione- avevano scritto i cittadini nella petizione in questione- rappresenta un pericolo, considerate le ridotte dimensioni della carreggiata e l’eliminazione dei posteggi lungo la citata via che arreca grave danno alle attività commerciali, limitando fortemente la possibilità di parcheggio dei potenziali clienti. Inoltre, l’ordinanza porterebbe i mezzi di grosse dimensioni che, quotidianamente riforniscono le attività commerciali, ad attraversare il centro abitato in direzione della scuola elementare Avallone, con notevoli disagi per la viabilità cittadina”. La cittadinanza aveva, quindi, chiesto di istituire nuovamente il senso unico in Via Madonna Delle Grazie, con la richiesta di individuare anche delle aree di sosta a tempo determinato nella suddetta via. Richiesta che, però, a quanto pare, sembra non aver sortito alcun effetto, dal momento che, dopo un mese, vige ancora l’ordinanza del doppio senso di circolazione e nella zona caos e traffico la fanno ormai da padroni. E, a subire le conseguenze di queste dubbie scelte intraprese dall’amministrazione di Forio, è stata anche la vicina Piazza San Leonardo dove, in queste ore, era praticamente impossibile circolare a piedi. Il divieto di sosta in via Madonna Delle Grazie ha, infatti, fatto sì che gran parte degli automobilisti decidessero di sostare i propri veicoli nella piazzetta panzese, intasando, così, ancor di più  la zona.  La  piazza in questione è stata completamente sopraffatta dalle auto che non lasciano, ormai, neppure lo spazio di circolare tranquillamente nella zona ai pedoni e che, costretti a fare lo slam tra i numerosi veicoli parcheggiati e quelli in movimento, rischiano anche, malauguratamente, di essere investiti. “All’assessore della viabilità- ha scritto un cittadino sul proprio profilo di facebook sotto un’embletica foto che mostra la piazza panzese sommersa dai veicoli- che dice che al centro di Panza è tutto normale, vorrei chiedergli se per lui tutto questo è davvero normale. Forse l’assessore non sa dove si trova piazza San Leonardo. Guardate: non c’è neanche più spazio per le persone per camminare”. Qualcun altro ancora scrive: “Bisogna fare attenzione che non ti investano. Stanno tutti un po’ nervosetti e appena c’è spazio libero, le auto, cercano di passare da tutte le parti. Non ho ancora capito i pedoni per dove devono passare e/o attraversare. Ma davvero con questo piano avete il coraggio di mandare i vostri bambini in questo caos di macchine? C’è inquinamento atmosferico, acustico e, inoltre, via Madonna Delle Grazie è diventata una strada a scorrimento veloce e, sottolineo, sempre senza strisce pedonali”. Le assurdità, in questa vicenda, però, non finiscono qui.  Dato il caos di veicoli creatosi in Piazza San Leonardo, sembra che qualcuno abbia anche avuto la brillante idea di spostare le panchine presenti nella piazza per dare maggiore spazio alle auto per parcheggiarsi. “Che idea geniale- dice una cittadina- arretrare le panchine per permettere alle macchine di parcheggiare tranquillamente in seconda fila. Tutto perché non si vuole ammettere l’errore del doppio senso di circolazione e si continuano a fare errori su errori. L’aria in piazza è irrespirabile. Forse non tutti sanno che oltre gli automobilisti esistono anche i pedoni”. Insomma, sembra proprio che il doppio senso di circolazione abbia trasformato la piazza di San Leonardo in un parcheggio e che, grazie a questa genialata tutta in salsa foriana, le strade sono ancora una volta, ben lontane dall’essere sicure.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close