CULTURA & SOCIETA'GALLERIAPRIMO PIANO

Santa Barbara, ieri le celebrazioni a Ischia e a Forio

La dedica del Comandante Meloni ai due agenti Rotta e Demenengo e ai pompieri deceduti ad Alessandria

Una cerimonia davvero molto sentita è quella celebrata ieri, prima a Ischia e poi a Forio in onore di Santa Barbara, Patrona del Corpo dei Vigili del Fuoco e di quello della Marina Miltare. Un primo momento si è avuto di primo mattino presso piazza Antica Reggia dove, di fronte alla sede dell’Anmi si è avuta la cerimonia dell’alzabandiera alla presenza delle autorità civili e militari e di una delegazione studentesca. In seguito ci si è trasferiti per la Santa Messa celebrata, quest’anno, nella chiesa di Santa Maria del Soccorso di Forio. A celebrarla Don Emanuel Monte che ha sottolineato il ruolo delicato che svolgono ogni giorno gli uomini in divisa. Al termine della celebrazione il discorso del Comandante della Guardia Costiera di Ischia Andrea Meloni che, dopo aver ringraziato tutti i presenti ha spiegato la scelta di celebrare questa festa in quella Chiesa che fa del Soccorso L’elemento caratterizzante la missione tanto dei pompieri quanto della guardia costiera. Significativo il parallelismo con l’attualità, i vigili del fuoco in soccorso alle popolazioni terremotate albanesi e la Guardia Costiera che ha strappato dal mare una bambina di pochi mesi qualche giorno fa – ha continuato Meloni – raccontavo a Sua Eccellenza il Vescovo quanto questa ricorrenza è significativa per noi marinai e pompieri, questa ricorrenza rappresenta un po’ il nostro Natale, un momento di rinascita, un momento in cui rinnoviamo il nostro impegno, il nostro giuramento di servizio alla collettività. Sembrano concetti scontati fin tanto che rimangono parole, in realtà si tratta di quanto più importante noi uomini e donne in divisa ci troviamo a vivere ogni giorno, concetti che assumono la dimensione reale solo di fronte a fatti eclatanti”. Durante l’omelia di Don Emanuel sono stati ricordati i tre vigili del fuoco deceduti un mese fa ad Alessandria e i due poliziotti uccisi a Trieste Pierluigi Rotta e Matteo Demenego che Ischia ha ricordato in una silenziosa e partecipata fiaccolata. “Pierluigi Rotta ha festeggiato diverse Santa Barbara proprio qui a Ischia. E’ a lui e alla sua famiglia che voglio dedicare questa nostra giornata. Pierluigi, Matteo, i tre vigili del fuoco così come tanti altri colleghi sono persone che hanno scelto il servizio, hanno scelto di servire gli altri anche a costo della loro stessa vita. E’ vero, Santa Barbara rappresenta lo spirito di chi on serenità affronta il pericolo imminente per la difesa altrui, il sacrificio parte della nostra scelta, ed è anche il sacrificio di chi ogni giorno mette avanti il servizio ai propri affetti. Allora quello che chiedo alla nostra Santa è di continuare a vegliare su di noi, di continuare a proteggerci ma soprattutto di darci la forza di rinnovare sempre e con maggior vigore il nostro impegno. Per me questa sarà la mia ultima Santa Barbara a Ischia, almeno nelle vesti di comandante, e se questo ha un valore, mi auguro che anche occasioni come queste servano a far sì che ci sia sempre maggior rispetto e collaborazione verso chi ogni giorno, con sacrificio, offre il proprio servizio e a volte la propria vita per la collettività. Sono certo che la vostra sentita partecipazione qui oggi sia proprio significativa di questa vicinanza”. Un forte e sentito applauso ha accompagnato la fine della celebrazione. Dopo i saluti del Sindaco Del Deo la consegna di un dono alla Chiesa che si aggiunge ai tanti ex voto presenti. Un disegno realizzato da uno degli studenti della Scuola Media Scotti raffigurante una Motovedetta della Guardia Costiera nei mari di Ischia con alle spalle la Chiesa del Soccorso.

Foto Franco Trani

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close