Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

Santa Restituta, si rinnova il rito dell’olio per la lampada votiva

E’ toccato al Comune di Serrara Fontana, ed al neo commissario prefettizio Sabrina D’Angela, rispettare una tradizione dei festeggiamenti della patrona

Una tradizione che si rinnova e si perpetua e che anche quest’anno è stata celebrata a Lacco Ameno, in occasione dei festeggiamenti della Santa Patrona dell’isola, Restituta. Celebrato dall’amministratore apostolico s.e. mons. Pietro Lagnese, si è svolto il pontificale con il rito dell’offerta dell’olio per la lampada votiva della Santa che ogni anno spetta a un sindaco. Nella mattinata di ieri è toccato alla dott.ssa Sabrina D’Angeli, appena insediatasi come commissario prefettizio di Serrara Fontana, consegnare la lampada dal momento che nella rotazione tra le municipalità isolane ques’tanno era proprio il turno del Comune montano, dove alcuni giorni fa era stato sfiduciato il sindaco Rosario Caruso.

Il rito dell’accensione della lampada votiva è una tradizione voluta dal rettore don Pietro Monti sulla falsariga di quanto succede ad Assisi in occasione dei festeggiamenti di San Francesco. Il Comune cui tocca il turno offre l’olio votivo per tutto l’anno con una lampada che resta accesa in maniera perpetua e continua. Anche ieri mattina ovviamente erano tante le autorità presenti nel luogo di culto di Piazza Santa Restituta.

Foto Franco Trani

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x