CULTURA & SOCIETA'

Sant’Angelo, ecco la festa di San Michele: il borgo tra spettacoli, fede e suggestione

Da venerdì 27 a lunedì 30 settembre una no stop di appuntamenti: in concerto Gragnaniello (sabato) e Barra (domenica), prima della processione via mare che lascia tutti senza fiato

Grandi nomi della musica e la suggestione senza tempo di un popolo devoto al suo santo, Michele Arcangelo, in un borgo che indossa l’abito della festa per una quattro giorni intensa, che culminerà con una delle processioni via mare più sentite del Meridione: Sant’Angelo d’Ischia è pronta alle celebrazioni per il protettore del borgo, inserite quest’anno nel cartellone del progetto “Dal Monte Epomeo al borgo marinaro di Sant’Angelo. Un viaggio tra arte, musica, cultura e tradizioni”, organizzato dal Comune di Serrara Fontana con la direzione artistica di Giuseppe Iacono Divina.

Tre concerti in piazzetta, da venerdì a domenica (con inizio alle 21), rendono frizzante la vigilia dell’evento: si parte venerdì 27 settembre con Gianni Mobilya e la Tammuriata Band, che spazieranno dai canti popolari del ”700 ai grandi classici del dopoguerra, coinvolgendo il pubblico fino ad una perfetta interazione.

Sabato 28 è la volta invece di Enzo Gragnaniello con il Solis String Quartet, che presentano “In viaggio coi Poeti”, un progetto in cui Jacques Brel, Tom Waits, Chico Buarque, Leonard Cohen e tanti altri poeti della musica diventano ideali compagni d’avventura in una passeggiata d’autore, compiuta e raccontata con spirito libero e il doveroso rispetto che si deve, in ogni circostanza, alle cose più belle.

Domenica 29 settembre riflettori su uno dei più grandi artisti della Napoli contemporanea, Peppe Barra, in sinergia con il Festival internazionale di filosofia (dove Barra terrà una lectio magistralis sul suo rapporto con il divino, in programma al Castello aragonese).

Lunedì 30 settembre la Festa di San Michele Arcangelo: la processione via mare dei gozzetti, che seguiranno il santo nella sua traversata da Punta Chiarito fino alle Petrelle, precederà la passeggiata per le vie del borgo, illuminato dalle lampetelle, fino alla bellissima chiesa, sopraelevata rispetto alla torre. Un’atmosfera di pathos e suggestione che ammanterà l’intero borgo e che culminerà con lo spettacolo piromusicale, in programma alle 23.55. Uno spettacolo impreziosito dal una introduzione tratta dall’opera “San Michele l’angelo dell’apocalisse” e dalla presenza dei Bottari di Macerata, con i fuochi della Pirotecnica Santa Chiara di Ascoli Piceno.

“Siamo orgogliosi di aver programmato un cartellone di eventi così intenso, in grado di contribuire alla diffusione di uno degli eventi-clou dell’intero anno per l’isola d’Ischia, la Festa di San Michele Arcangelo”, sottolineano Rosario Caruso, sindaco di Serrara Fontana, ed Emilio Giuseppe Di Meglio, assessore al Turismo.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close