ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Di Scala, nuovo attacco a De Luca: «Si paga l’avvocato coi soldi della Regione»

De Luca si è pagato l’avvocato del processo Mastursi con i soldi della Regione. Incredibile, ma è così!”. Lo afferma la Consigliera regionale campana di Forza Italia, Maria Grazia Di Scala. “Nella legge di Stabilità dello scorso anno – spiega Di Scala – il Presidente ha inserito, peraltro nelle norme di contenimento della spesa della legge di Stabilità 2017, un intero comma del Tuel (testo che si applica ai Comuni e non alla Regione!), col quale, in sostanza prevedeva la possibilità del rimborso delle spese legali degli amministratori regionali in caso di processi, guarda caso ancora in corso, che si concludano con l’archiviazione o l’assoluzione”.

“Premesso che con questa norma la casta spende e non risparmia – aggiunge l’esponente di Forza Italia – De Luca anziché pagarsi di tasca sua il legale e chiedere il rimborso, bene ha pensato di pagare direttamente, e lautamente, il suo avvocato con i soldi della Regione, cioè dei cittadini contribuenti. Una vicenda, quella del processo Mastursi e delle spese legali – rimarca Di Scala – che ha del grottesco e non solo per le bugie raccontate al tempo alla stampa (il suo Capo Segreteria, disse il governatore, lasciava l’incarico perché stanco!): De Luca non sapeva che il suo braccio destro, poi condannato ad un anno e mezzo, confabulava e contrattava poltrone e incarichi nella Sanità e non sapeva neppure di essere indagato. Chissà che non sappia neppure che il suo legale sia stato pagato direttamente e forse illegittimamente con le casse regionali”, conclude la consigliera regionale di Forza Italia.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close