CRONACAPRIMO PIANO

Sceneggiata a Forio, che lite tra l’avvocato e la sua ex

Ieri mattina gli agenti del commissariato di polizia sono dovuti intervenire in via Spinavola: il professionista, che aveva allontanato di casa la compagna, si è barricato tra le mura domestiche. E così…

E’ stata, diciamolo subito, una mattinata convulsa. Ma nulla di più Non è morto nessuno, nessuno ha rischiato di rimetterci le penne e questo per la verità era chiaro fin dall’inizio. In ogni caso la vicenda che si è consumata in quel di Forio, dalle parti di via Spinavola, ha tenuto banco per l’intera giornata di ieri non soltanto all’ombra del Torrione ma dell’intera isola.

Anche perché uno dei due protagonisti di questa storia – che certo potrebbe invogliare gli amanti della smorfia a cercare fortuna con un bel terno al lotto – è un noto esponente dell’avvocatura isolana. Inevitabile che il “passaparola” corresse veloce per le strade, come sui social, come nelle piazze e nei bar. L’uomo aveva litigato da qualche tempo con la sua compagna che a quanto sembra aveva messo alla porta per incomprensioni. Insomma, il classico rapporto finito male, come succede tutti i giorni in ogni angolo del pianeta. Lei, però, doveva recuperare tutti gli oggetti contenuti nell’abitazione (indumenti e non solo), frutto anche di una convivenza che era andata avanti per un bel pezzo. Il ritiro di questa merce, di fatto, per il legale avrebbe dovuto rappresentare l’ultimo atto di una storia che aveva effettivamente deciso di chiudere senza ripensamento alcuno.

Per questo motivo aveva preparato una serie di scatoloni che contenevano tutto quanto appartenesse alla donna, e ieri mattina questa si è presentata per ritirarli. Secondo quanto si apprende, ha anche provato a entrare in casa, ma l’avvocato nel frattempo aveva cambiato le serrature dell’ingresso. All’appuntamento, però, la signora si sarebbe presentata in compagnia di due uomini e soprattutto con un atteggiamento tutt’altro che distensivo: sono volate urla e reciproche accuse (che hanno inevitabilmente richiamato l’attenzione dei vicini), poi il padrone di casa – temendo forse anche un’aggressione – ha deciso di barricarsi all’interno delle mura domestiche. E, a quel punto, ha chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Sul posto sono giunti di lì a poco gli agenti del commissariato di polizia, guidati dal vicequestore Alberto Mannelli.

I poliziotti hanno dovuto faticare non poco per riportare la calma tra l’avvocato che non voleva che in casa sua entrasse nessuno e la sua ex fiamma che invece imprecava e faticava a mantenere la calma. Alla fine gli scatoloni sono stati recuperati, il peggio è passato e la strada è stata anche riaperta alla circolazione veicolare, dopo che per un bel pezzo era rimasta interdetta. Dagli uffici di via delle Terme non sono stati adottati provvedimenti di alcuna natura, a questo punto la vicenda potrà avere uno strascico giudiziario soltanto se una delle parti in causa (o entrambe, non è da escludere) decideranno di adire le vie legali. Se così fosse, passateci la battuta, almeno l’avvocato… giocherebbe in casa.

Annuncio

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close