CRONACAPRIMO PIANO

Scuola bus, adesso le ruote sono “sgonfie”

E’ di nuovo caos a Casamicciola per il servizio di trasporto degli studenti. All’origine i mancati pagamenti, l’azienda scrive all’ente ed annuncia lo stop per l’impossibilità a proseguire nell’attività. E adesso…

“A seguito dell’invio delle fatture n. 12/A e n. 13/A dell’08/05/2023, non avendo ancora ad oggi ricevuto alcun riscontro del pagamento è tenuto conto dei pochi giorni alla fine del servizio, con la presente sono a sollecitare l’accredito delle somme a me spettanti entro e non oltre la data del 25/05/2023 con comunicazione dell’avvenuto bonifico a mio favore. In caso contrario mi vedrò costretto a sospendere il servizio con effetto immediato a discapito degli utenti destinatari del trasporto scolastico. In attesa di un vostro celere riscontro in merito, porgoCordiali saluti” . Cosi la ISIGOLD BY CALIDUSTOUR Srl annuncia il possibile stop del servizio scuola bus a Casamicciola Terme. È di nuovo caos. Mancati pagamenti ed omissioni. Il servizio rischia lo stop per i ritardi nei pagamenti che mettono in ginocchio l’azienda e privano l’utenza di un servizio sin qui ritenuta indispensabile. 

La Calidustour, affidataria per conto dell’ente locale della prestazione, ha confermato l’impossibilità a proseguire oltre nei trasporti scolastici, scrivendo al Comune di Casamicciola Terme e al commissario delegato Giovanni Legnini, oltre che al dimissionario responsabile dello scuolabus Avv.Imma Iacono. Sollecitando il pagamento pagamento di somme che variano dai 20.000 € ai 60.000 €(una vicenda quasi al pari dei CAS sfollati non pagati da mesi, a fonte di tutti i soldi che si sperperano in giro per il paese, ndr) la società ha evidenziato l’impossibilità di andare oltre nella fornitura delle prestazioni a fronte dei mancati pagamenti. Non è la prima volta che accade nell’ambito di una delle prestazioni del servizio pubblico, in favore della popolazione scolastica, che ormai da sei anni, all’indomani del sisma del 21 agosto 2017 sta facendo dibattere anche a livello istituzionale. Lo scuola bus, si era stabilito sei anni fa, con alterne vicende sarebbe stato garantito a Casamicciola Terme fino alla “ricostruzione dei plessi scolastici!”.

È lecito chiedersi a che punto sta questa ricostruzione pubblica? Che fine hanno fatto i progetti per le scuole di Casamicciola Terme. Ad oggi la popolazione scolastica della cittadina termale Terme sta vivendo un ulteriore e grave disagio con la minaccia costante che anche il servizio di trasporto venga sospeso. Come se non bastassero gli errori del passato e la evidente sottovalutazione del problema scuola e ricostruzione del paese. 

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex