Statistiche
CRONACA

Scuola, contributo-mensa per l’Ibsen

L’istituto chiede l’accredito della somma stanziata dal Miur per la spesa 2020

Fondi Miur per la mensa scolastica. L’istituto Ibsen chiede al Comune di Casamicciola l’accredito della somma necessaria a coprire le spese per la mensa dell’asilo nell’anno scolastico2019/20. Dall’ottobre 2019 fino a febbraio 2020, quando la scuola chiuse a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, l’Ibsen attivò per gli alunni delle sezioni a tempo normale (40 ore) della scuola d’infanzia il servizio di mensa gestito dal comitato di genitori “Mensana”. La dirigente scolastica Giovanna Battista Costigliola, in seguito all’autorizzazione del Consiglio d’istituto, aveva sottoscritto con la stessa ditta che ha fornito i pasti agli alunni, “Terra mia”, un contratto di refezione per il personale docente e Ata impegnato nella mensa.

Sul sito dell’Anci, l’associazione nazionale dei comuni italiani, il Ministero dell’istruzione ha autorizzato nel mese di dicembre scorso l’emissione degli ordini di pagamento, a titolo di rimborso ai Comuni, delle spese sostenute appunto per la mensa del personale scolastico statale per l’esercizio finanziario 2020. Il contributo assegnato al Comune di Casamicciola terme risulta essere di euro 3001,26. La ditta citata, “Terra mia”, ha erogato per lo scorso anno scolastico esattamente 593 pasti per il personale docente e Ata. La scuola, tenuto conto che il costo di ogni singolo pasto ammonta a € 4,80, comprensivo di Iva, sosterrà una spesa totale di euro 2846,40. L’Ibsen ha quindi chiesto l’accredito di tale somma per l’istituto, in maniera tale da compensare l’esborso.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x