ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

Scuola: gli alunni della “Baldino” incontrano Elena

Prosegue il progetto “Il viaggio”, nell’ambito dell’istituto comprensivo Angela Baldino del Comune di Barano. La scorsa settimana, infatti, gli alunni delle scuole medie, hanno incontrato Elena Arleo, la più affezionata paziente dell’ormai ex centro di salute mentale di Ischia. L’unica dei 20 Pazienti, della vecchia sir di Villa Orizzonte, a non essere ischitana e giunta qui sull’isola quasi 20 anni fa.  Un’isola che in tutti questi anni l’ha accolta con affetto e grande comprensione. E con il medesimo affetto, e anche curiosità, Elena è stata accolta anche dai giovani alunni  dell’istituto Baldino che hanno trascorso del tempo in  sua compagnia, testando con più da vicino cosa significhi vivere nella diversità. Il progetto il “viaggio”,  ricordiamo, infatti, si ripropone di affrontare, nell’ambito scolastico, la diversità culturale e sociale attraverso la promozione di iniziative e incontri a cui prederanno parte diversi soggetti portatori di testimonianze di diversità. La metafora del viaggio ha, infatti, lo scopo di portare gli alunni fuori dal contesto scolastico. Una delle finalità del progetto è quella di favorire iniziative che realizzino la funzione della scuola come centro di promozione culturale e sociale del territorio, sollecitando la crescita e la voglia di imparere da parte dei più giovani. “Quest’anno- ci racconta una docente- abbiamo focalizzato l’attenzione sulla diversità e, fra le varie attività svolte, i ragazzi stanno incontrando persone come Elena o i miganti che, nel loro viaggio della vita, hanno incontrato difficoltà diverse da quelle comunemente incontrate dai nostri alunni”. All’iniziativa, hanno aderito, infatti, anche altri enti e associazioni tra cui anche il Ceic, Il centro etnografico campano, da sempre interessato in prima linea agli studi in materia etnografica e che, a quanto pare, parteciperà attivamente all’intero programma fornendo consulenze e materiali documentali.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close