CULTURA & SOCIETA'

Scuola, il liceo Statale cambia nome con un sondaggio e parte la polemica

La Pro Loco Lacco Ameno spinge per intitolarlo al prof. Buchner, «sarebbe un omaggio dovuto a chi, seppure con un cognome straniero, amò questo paese più di tanti isolani da generazioni»

Solo qualche giorno fa l’annuncio: il Liceo Statale Ischia cambierà nome e lo farà attraverso un sondaggio sottoposto all’intera popolazione scolastica. L’intitolazione a Giovanni Scotti e quella ad Albert Einstein è caduta quando il liceo si è accorpato in un’unica struttura e ha aggiunto agli indirizzi classico e scientifico degli altri che hanno ampliato l’offerta formativa. Pertanto sono cinque i nomi di personaggi famosi, significativi per la storia della nostra isola, tra i quali studenti e docenti dovranno scegliere attraverso un sondaggio. Alfred Rittman, a cui è intitolata anche una piazzetta nei pressi del Punta Mulino, Benedetto Croce anch’esso “titolare” di una piazzetta lungo via Roma, Giorgio Buchner, Marie Curie e Vittoria Colonna, personaggi di spicco, certo, ciascuno dei quali è legato in un modo o nell’altro all’isola. A farsi sentire anche la Pro Loco Lacco Ameno che, con un post su Facebook, spinge per l’intitolazione all’indimenticato Prof Buchner che dedicò la sua vita alla ricostruzione della storia della nostra isola e fece conoscere in tutto il mondo il nome di Pithecusa come prima colonia greca in Occidente. «Fu uno studioso di altri tempi, – scrivono – innamorato della civiltà e della cultura classica, ma anche della natura isolana, che studiò accompagnando il padre Paolo nelle sue ricerche.

Quale nome più adatto potrebbe avere il nostro Liceo se non il suo che fu classicista, archeologo, ma anche poliglotta, conoscitore di scienze naturali e di geologia? “Liceo Giorgio Buchner” suona anche bene e sarebbe un omaggio dovuto a chi, seppure con un cognome straniero, amò questo paese più di tanti isolani da generazioni». Qualche altro, invece, critica la scelta della rosa dei nomi, il perché? Non c’è nessun’ ischitano! «Sono davvero tanti gli ischitani che meriterebbero questo onore, medici, professori, cultori dell’isola, amanti della stessa. Non capisco perché tra i nomi proposti non ce ne sia nemmeno uno isolano! Bah!». C’è chi, invece, sta criticando la modalità con cui è stata annunciata la scelta del nome e cioè quella del sondaggio con una popolazione scolastica attuale che – senza voler fare di tutta l’erba un fascio – poco conosce della storia dell’isola. Ai posteri l’ardua sentenza, sperando che un’istituzione come quella del liceo ischitano che ha formato e continua a formare diverse generazioni di professionisti possa davvero trovare un nome in cui potersi rispecchiare che metta d’accordo tutti.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button