Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

Scuola, riaperto a Forio il plesso “Aurora senza nubi”

di Francesco Castaldi

FORIO – Ieri mattina è stata una giornata di festa per i bambini, i genitori e i docenti del plesso “Aurora senza nubi”, che è stato finalmente riaperto alla pubblica fruizione dopo i lavori eseguiti dalla ditta Buonomano attingendo alle casse della scuola e anche grazie al fondamentale e generoso contributo di numerosi sponsor. A commentare la notizia è stato, tra gli altri, anche Augusto Coppola, che ha colto l’occasione per sferrarsi contro l’amministrazione comunale guidata da Francesco Del Deo, rea, al pari delle figlie della Carità, di non aver sostenuto gli interventi fortemente voluti e ottenuti dalla dirigente Maria Chiara Conti. In un post pubblicato sulla sua bacheca Facebook nel tardo pomeriggio di ieri, Coppola infatti scrive: «Oggi (ieri per chi legge, ndr) alcuni dei genitori mi hanno informato dell’evento e invitato alla riapertura del plesso “Aurora senza nubi”, dove è stato completamente rifatto l’impianto elettrico. Un lavoro impegnativo, anche in termini economici, eseguito con l’autorizzazione di tutti, ma con i soli fondi della scuola e degli sponsor».

«All’ingresso della scuola, affissi alla bacheca, erano in bella vista tutti gli atti messi in campo dalla scuola, tra i quali spiccano quello relativo al rifiuto delle suore della Carità a concedere altre due aule in cambio dei lavori (no comment), e la nota al vescovo Pietro Lagnese, invitato e coinvolto per l’ottenimento delle due aule, ma assolutamente assente. Quella che vedete nelle foto – sottolinea Coppola – è una scuola bellissima dove tutti, sorridenti, sono ora consapevoli di far rientrare i propri figli in una struttura sicura. Un intervento necessario, portato avanti con tenacia dalla dirigente Maria Chiara Conti. Chi fa da se fa per tre, soprattutto a Forio, dove l’amministrazione è assente. Questa – chiosa Coppola – è una storia che merita un importante approfondimento».

Nel pomeriggio di ieri abbiamo contattato anche la dottoressa Maria Chiara Conti, che ha dichiarato a “Il Golfo”: «Abbiamo ristrutturato il plesso e siamo davvero contenti. Dobbiamo ringraziare molto gli sponsor e la ditta Buonomano, che si è offerta di fare i lavori praticamente gratis. Devo ricordare che i locali sono in fitto, sono di proprietà delle figlie della Carità, che purtroppo non hanno voluto rifare l’impianto, dimostrando un atteggiamento di grande chiusura. Il Comune di Forio non poteva spendere dei soldi in una proprietà altrui. L’immobile in verità era di proprietà del cardinale Lavitrano, che lo donò alle figlie della Carità per i bambini e per le persone bisognose. Mi duole ammettere, tuttavia, che le suore fanno tutto fuorché la carità».

«Noi abbiamo fatto l’impianto, abbiamo fatto tutto, siamo felici perché altrimenti non avremmo potuto ottenere il certificato dai vigili del fuoco. Mi sento di ringraziare l’ingegner Luca De Girolamo, che ci ha aiutato molto, e anche i tanti sponsor. L’ingegnere ha fatto il progetto, la ditta ha eseguito i lavori, e dobbiamo dunque pagare delle spese affinché ci vengano rilasciate le dovute e necessarie certificazioni. Tutti questi sacrifici li abbiamo fatti esclusivamente nell’interesse dei bambini, anche perché mi piace ricordare che la scuola “Aurora” è un fiore all’occhiello a mio avviso non dell’isola d’Ischia, ma dell’intera regione Campania e non solo. Abbiamo ricevuto grandi complimenti, e anche per questo motivo devo ringraziare le maestre e i collaboratori scolastici che hanno lavorato con grandissimo ed encomiabile impegno».

Ads

 

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x