Statistiche
ARCHIVIO 2ARCHIVIO 5

Scuole “fragili”, adesso si faccia tesoro

Quando si assiste a fenomeni come quelli che hanno imperversato sull’isola nella giornata di martedì (ma anche quando gli stessi sono sensibilmente meno pesanti) ci si nasconde sempre dietro la straordinarietà degli eventi atmosferici o di altra natura che diventano una sorta di alibi per tutti. Ma come è possibile però che le strutture più a rischio, quelle più esposte al pericolo, quelle che subiscono di gran lunga i danni maggiori sono le scuole? Oltre ogni logica di sciacallaggio politico o di strumentalizzazione, ma ci rendiamo conto che a rischio sono le vite dei bambini?

Ricordo, ma non per assumere meriti e neanche per salvarmi la coscienza, che quando mi permisi di eccepire la qualità e la opportunità dei lavori eseguiti nella scuola di Forio dove ieri è venuto giù un “cappotto”, fui aggredito in maniera brutale proprio da chi ha un ruolo di responsabilità nella formazione dei nostri bambini. Nessuno dei genitori, o pochissimi, condivisero quelle preoccupazioni così come lungo il mio cammino non ho incontrato nessun politico, tranne Mimì Savio, che nella mia esperienza di Consigliere Comunale abbia condiviso la opportunità di ritenere una priorità assoluta nell’agenda politica ed amministrativa la sicurezza delle scuole.

Ora facciamo tesoro della buona sorte e della provvidenza e ripartiamo daccapo. Spero che le amministrazioni locali facciano ammenda di quanto accaduto ed attivino le necessarie procedure di monitoraggio del territorio, delle infrastrutture di loro competenza, dell’area pedemontana con il costante rischio derivante dal dissesto idrogeologico, fino all’ultimo albero o palo della luce, provvedendo ad un serio piano di messa in sicurezza della nostra gente, dei nostri bambini che hanno il diritto di vivere senza paura. E’ una questione di civiltà.

Vito Iacono

 

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x