Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Segnalamenti marittimi nel porto, gestione affidata alla Forio C.B.

Sarà l’associazione Forio C.B. a gestire e manutenere i fanali e i segnalamenti marittimi presenti sul territorio del Comune di Forio. A renderlo noto è stato il responsabile dell’ufficio tecnico, l’architetto Giampiero Lamonica, che ha determinato di riaffidare il servizio alla Forio C.B. per l’anno 2017-2018. L’associazione, per l’assistenza fornita all’ente di via Giacomo Genovino, percepirà  un contributo di spesa che il Comune ha quantificato in € 600,00 (una tantum) per la durata di un anno con decorrenza dalla data di sottoscrizione della determina. Nel documento – di cui vi riportiamo qualche stralcio – l’architetto Lamonica scrive: «L’associazione di volontariato “Forio C.B.” ha già in passato collaborato con Questo Ente per interventi relativi al malfunzionamento dei fanali del porto di Forio, intervenendo con proprio personale qualificato per la risoluzione delle problematiche, dimostrando di essere all’altezza del compito affidatogli». L’associazione di volontariato Forio C.B., negli scorsi giorni, ha dichiarato «la propria disponibilità a svolgere l’attività di gestione e manutenzione dei fanali e segnalamenti marittimi del porto di Forio».

«Considerato che il periodo di affidamento del servizio risulta terminato il 17 novembre 2017 e che pertanto necessita provvedere a nuovo affidamento del servizio», il capo del quinto settore ha determinato «di affidare, all’associazione di volontariato “Forio C.B.”, rappresentata dal suo presidente pro-tempore signor Capuano Giovanni […] la gestione e la manutenzione dei fanali e dei segnalamenti marittimi sul territorio di Forio per il periodo 2017-2018».

I COMPITI AFFIDATI ALLA FORIO C.B.. Nella determina l’architetto Lamonica elenca gli incarichi affidati alla Forio C.B.: «Risoluzione delle problematiche inerenti la sostituzione delle lampadine e/o piccole operazioni per il ripristino della tensione elettrica nelle immediate vicinanze degli stessi fanali; risoluzione delle minime anomalie dovute alla mancata energia elettrica al cavo di alimentazione ai fanali (interruttori elettrici posti nei quadri del molo di sottoflutto e sopraflutto); controllo del funzionamento continuativo degli stessi in special modo nei periodi critici di avverse condizioni meteo marine; manutenzione ordinaria dei corpi fanali e segnalamenti consistente nella prevenzione della formazione della ruggine e ossidazione compresa l’eventuale pitturazione». Inoltre, nell’atto determinativo si legge che «il materiale occorrente per i sopraelencati interventi sarà a totale carico del Comune di Forio, così come eventuali spese, documentate e accettate per conto del Comune di Forio dal responsabile comunale che ne avvalla per iscritto l’acquisto [….]. Le attività sopraindicate saranno svolte dall’associazione Forio C.B. nel minor tempo possibile, in relazione comunque alle condizioni meteo-marine che dovranno consentire il raggiungimento del luogo, dove sono ubicati i fanali. Laddove ciò non fosse possibile, l’associazione avvertirà il responsabile comunale, con il quale verranno all’uopo concordate le operazioni a farsi».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x