ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Seminario sull’ospitalità. buona la prima

Serrara-Grande successo per il seminario gratuito sull’ospitalità, inaugurato lo scorso Venerdi presso il polifunzionale del Comune di Serrara-Fontana. Il seminario, come ricordiamo, è stato organizzato in collaborazione con l’assessorato al turismo del Comune montano e della Federalberghi di Ischia, allo scopo di migliorare la qualità dell’accoglienza turistica sul territorio isolano. Il corso, infatti, è rivolto principalmente ai lavoratori alberghieri e agli operatori della filiera del turismo.“Per fidelizzare i nostri turisti- aveva scritto nelle scorse settimane , l’assessore al turismo del Comune di Serrara-Fontana, Irene Iacono- dobbiamo puntare sulla capacità di farci scegliere. La nostra amministrazione ritiene che uno di questi motivi sia l’accoglienza turistica che possiamo migliorare solo se ogni operatore della filiera del turismo, adeguatamente formato, collabori e interagisca con gli altri operatori della filiera stessa”. Sulla scia di queste premesse, dunque, si è incentrato il primo dei 6 incontri, durante il quale Lello Pilato, in qualità di formatore del corso  in questione, ha sottolineato quanto l’ospitalità che viene data a chi giunge sull’isola sia un vero e proprio prodotto turistico. Durante il seminario, inoltre è stato trattata anche la gestione delle aziende del settore che per funzionare al meglio, dovrebbero lavorare al meglio come una squadra coesa, impegnata a superare positivamente le aspettative dell’ospite. In tanti, quindi, entusiasmati da questo momento formativo hanno preso appunti nella speranza di poter applicare questi principi alle proprie aziende albeghiere.  Soddisfatto di questo primo incontro, anche il sindaco Rosario Caruso che ha espresso, in queste ore, grande entusiasmo sull’iniziativa approdata nel Comune montano. “Venerdì, al polifunzionale di Fontana- ha detto il sindaco- è iniziato un importante seminario sull’accoglienza rivolto a tutti gli operatori del settore turistico. Ribadisco un concetto espresso in occasione del primo incontro: l’isola ha bisogno di ritornare alla qualità, quella stessa qualità che ci ha permesso di diventare una località turistica tanto apprezzata a livello internazionale. La nostra isola merita la giusta valorizzazione, siamo ancora in tempo a dare anzicchè ricevere dalla nostra terra”. Con queste parole, Caruso ha quindi ringraziato quanti hanno partecipato e reso possibile  l’iniziativa. Insomma, la nostra isola si è mostrata attiva ed entusiasta nell’ accogliere  i suggerimenti per la giusta accoglienza turistica, ma un appunto, a tal proposito, è doveroso farlo: la buona volontà degli operatori del settore potrebbe non bastare ad entusiasmare i turisti, specie se ad accogliere ad Ischia questi ultimi ci saranno le solite strade rotte, servizi di trasporto poco funzionanti e monumenti pubblici imbrattati.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close