Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Senza “scuorno”, a Barano in strada finisce di tutto

BARANO – A guardarla bene sembra quasi un opera d’arte contemporanea. Un frigorifero campeggia in bella mostra sul ciglio della strada. Al suo fianco un ventilatore dalle pale rosa shocking completa un quadretto quasi affascinante, se non fosse una testimonianza di degrado. Siamo a Barano, in Via Michele Mazzella, località Terrarossa, tra il supermercato Sebon e e i Pilastri. Qui lasciare immondizia sulla strada è prassi, un’abitudine consolidata, quasi una tradizione. Cumuli di immondizia campeggiano a tutte le ore. Una testimonianza di quanto possano essere incivili alcuni cittadini del comune di Barano, una minoranza, fortunatamente, rispetto alla stragrande maggioranza di persone che con spirito di abnegazione seguono le regole, consegnando i rifiuti agli orari prestabiliti come stabilito da un preciso calendario che negli anni i cittadini di Barano hanno imparato a rendere parte integrante delle proprie abitudini quotidiane. Un po’ la stessa situazione che si viene a creare, periodicamente fuori il Cimitero di Piedimonte.

Chi di sabato si trova a passare nella zona prospiciente il cimitero avrà notato un’atmosfera decisamente degradante, che tra l’altro impedisce ai pedoni e alle automobili di raggiungere sia il Cimitero che le abitazioni private che si trovano in zona. Per tali motivi a partire dal 29 novembre , i legittimati al conferimento, ovvero chi vive a Barano e paga regolarmente la Tari per l’immobile da cui provengono i rifiuti da conferire previo ottenimento della scheda di autorizzazione e dietro esibizione di questa, potrà consegnare i rifiuti il primo giovedì successivo, dalle 07:00 alle 11:00, presso il centro di raccolta sito in località Cava Pallarito. Un incaricato della Barano Multiservizi S.r.l., previo appuntamento concordato con il soggetto interessato, si recherà presso l’abitazione e/o giardino ove sono ubicati i rifiuti ingombranti, i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) e/o i rifiuti da verde domestico per la verifica del materiale da conferire e del quantitativo. In seguito alla verifica, l’incaricato rilascerà la scheda di autorizzazione, da esibire al momento del conferimento. Il soggetto interessato può delegare, per effettuare il conferimento, altra persona purché questa sia munita di documento di identità in corso di validità, la delega sia conferita per iscritto e ad essa sia allegato, in copia, il documento di riconoscimento, in corso di validità, del delegante.

DI ANTONELLO DE ROSA

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x