ARCHIVIOARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Sequestrati tre lidi a Casamicciola, la nota della Procura

In data odierna, Ufficiali di Polizia Giudiziaria della Guardia Costiera Ufficio Circondariale Marittimo di Ischia, in esecuzione di un decreto di sequestro preventivo emesso dal GIP del Tribunale di Napoli, su richiesta di questa Procura della Repubblica, hanno proceduto al sequestro di tre distinti stabilimenti balneari (strutture in ferro sulle scogliere con sovrastante tavolato e sovrastanti manufatti] siti sul litorale del Comune di Casamicciola.
I reati per cui si procede sono quelli relativi all’occupazione abusiva di demanio marittimo. Le indagini, espletate dalla Guardia Costiera e coordinate dalla 5“ Sezione reati ambientali della Procura di Napoli, hanno consentito di accertare che le strutture balneari oggetto del sequestro, realizzate con elementi di difficile rimozione e in assenza delle necessarie autorizzazioni edilizie e paesaggistiche, non venivano smontate durante la stagione invernale e non presentavano più il carattere delle provvisorietà, come previsto nei titoli concessori.
Le strutture, assentite in concessione demaniale marittima al Comune, erano già state oggetto di specifiche ordinanze di demolizione e di rimessione in pristino da parte della stessa Amministrazione Comunale, per poi essere affidate in gestione nuovamente ai precedenti soggetti senza esperire alcuna procedura di evidenza pubblica.
Gli affidatari emettevano inoltre di acquisire preliminarmente i titoli abilitativi previsti dal Testo Unico DPR 380/2001 e dalla legge regionale n. 19 del 28/11/2011 con conseguente inefficacia delle autorizzazioni demaniali annuali acquisite.
Il sequestro preventivo si è reso necessario per evitare che la libera disponibilità degli stabilimenti balneari e delle aree demaniali occupate potesse consentire la prosecuzione dei reati e l’aggravamento delle conseguenze degli stessi.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button