SPORT

Serie D Vittoria per l’Epomeo, sconfitta l’Olimpic Cappella

La squadra di Giorgio Vuoso vince ancora in casa per 7-4 trascinata da 5 reti di Maurizio Battaglia. Il tecnico: «La nostra maggiore freschezza ci ha reso la vita facile»

Vittoria per l’Epomeo di mister Giorgio Vuoso, che supera per 7-4 l’Olimpic Cappella. Davanti ad una bellissima cornice di pubblico, con circa 100 persone ad assistere al match, nonostante le condizioni meteo difficili con molto vento, i ragazzi del team di Serrara Fontana hanno ottenuto il successo. Per i locali si trattava della seconda uscita in casa, da giocarsi contro una formazione appaiata al secondo posto in classifica.

La partita. Al 3′ cambia già il parziale con l’Olimpic Cappella che passa a condurre grazie a un tiro improvviso che sorprende il portiere. La reazione dell’Epomeo non tarda ad arrivare e grazie a Maurizio Battaglia si porta sul 3-1, con l’isolano a segnare tra il 5′ e il 10′. Il match sembra essere in pieno controllo della squadra di casa, ma al 20′, sugli sviluppi di un fallo laterale, un tiro di punta, anche deviato un po’ dal vento, finisce all’incrocio dei pali con l’Olimpic Cappella che riesce ad andare al riposo sul punteggio di 3-2. Nella ripresa, i primi minuti sembrano mettere il match tutto in discesa per la squadra di casa. Al 17′ Di Meglio passa con un tiro da fuori, al 10′ ancora Battaglia firma il suo poker personale scaricando in rete una bomba imparabile dopo un assist al bacio di Fabio Iacono. Al 15′ ancora triangolazione Battaglia-Iacono con quest’ultimo a depositare il pallone in goal. Al 18′ altro centro dell’Epomeo con Battaglia, che mette a segno la sua quinta rete. Al 20′ occasione per gli ospiti da tiro libero, con il portiere che non riesce ad opporsi per il 7-3. AL 23′ altro tiro libero, ma stavolta D’Ambra è attento. Al 26′ continua lo show del portiere dell’Epomeo che neutralizza un altro tiro dai 10mt. In pieno recupero si scatena poi una mischia all’interno dell’area dell’Epomeo e alla fine il pallone termina in rete per il 7-4 finale. Così, dopo la vittoria, Giorgio Vuoso, allenatore dell’Epomeo: «La partita credo sia andata piuttosto bene. Loro ci hanno pressato all’inizio e hanno trovato il vantaggio, poi abbiamo preso le misure e abbiamo ribaltato la situazione. Anche dal punto di vista fisico eravamo avvantaggiati, perché dal punto di vista numerico ci potevamo concedere più rotazioni di loro e alla fine del primo tempo siamo rimasti in vantaggio. Nella ripresa loro, essendo venuti solo con due o tre cambi, sono proprio scomparsi dal campo. Solo all’ultimo per noi c’è stato un po’ di rilassamento e loro si sono rifatti sotto. È stata una partita combattuta, ma la nostra maggiore freschezza ci ha reso la vita facile».

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button
Close