ARCHIVIO 5ARCHIVIO 3POLITICA

Serrara Fontana, in consiglio comunale ancora scontri sul bilancio di previsione

Consiglio Comunale di natura prettamente tecnico-finanziaria quello tenutosi giovedì sera a Serrara Fontana. Diversi i punti di discussione all’ordine del giorno, primo fra tutti la terza variazione al bilancio di previsione 2017-2019 e che, come c’era da immaginarsi, ha trovato, ancora una volta il disappunto della minoranza, costituita dai Consiglieri Palma Iacono, Tilde Trofa, Roberto Iacono ed Umberto Di Iorio. Il bilancio di previsione e il Documento Unico di Programmazione, già lo scorso Aprile, infatti, non avevano trovato  appoggio da parte della minoranza secondo la quale, tali documenti mancavano di un forte piano strategico-operativo capace di lasciare risultati concreti sul territorio montano alla fine del triennio in oggetto. Anche questa volta, dunque, l’ennesima variazione al documento contabile ha avuto voto contrario dal parte dell’opposizione. «La lettura  fatta precedentemente sul Bilancio di Previsione – ha commentato Roberto Iacono – già faceva comprendere che alla base del documento c’era poco raziocinio alle spalle. Chi continua ad amministrare Serrara Fontana continua a fare scelte di necessità più che di programmazione. Amministrare un Comune piccolo come quello montano al giorno d’oggi non è facile. Bisogna esserne capaci e ad oggi questa capacità sembra che l’amministrazione comunale attualmente in carica non l’abbia ancora maturata. Nel giro di pochi mesi siamo già alla terza variazione e le nostre perplessità espressa già mesi fa trovano l’ennesima conferma di quanto abbiamo sostenuto in precedenza».  La variazione del bilancio avrebbe riguardato  interventi di manutenzione e altre piccole spese che l’amministrazione comunale ha dovuto sostenere  negli ultimi mesi. «Attenderemo – ha chiosato Iacono – il rendiconto finale per capire le spese che il Comune va ad affrontare con le tasse che pagano i cittadini».

Di natura più tecnica,invece, il secondo punto all’ordine del giorno del civico consesso e riguardante la “Revisione Straordinaria delle partecipazioni, ex articolo 24 Decreto Legilsativo 19 Agosto 2016 n.175. – Ricognizioni delle partecipazioni possedute ed individuazioni delle partecipazioni da alienare”. Un atto questo per lo più dovuto e con il quale l’amministrazione di Serrara-Fontana, guidata dal sindaco Rosario Caruso, al pari di altri Comuni italiani, potrà adeguarsi alle normative relative alle partecipate e stabilite dal decreto legge entrato in vigore lo scorso 16 Giugno. Voto, quindi favorevole quello espresso dalla maggioranza, astensione invece da parte dell’opposizione. Ultimo punto, infine, la nomina della commissione per l’approvazione degli elenchi dei giudici popolari. Per ricoprire tale incarico, la minoranza ha designato Palma Iacono, mentre la maggioranza il Consigliere Daniele Trofa.  La seduta di civico consesso è stata anche un’ occasione, comunque, per salutare il segretario comunale, il dottor Alberto Zurlo, dal 2015 in carica presso l’amministrazione montana e che a breve sarà trasferito a Marano. Un trasferimento  questo,  certamente sentito da parte dell’intera amministrazione di Serrara-Fontana, poiché Zurlo in questi due anni si è dimostrato essere un eccelso lavoratore, impegnandosi per il Comune anche aldilà delle proprie specifiche mansioni.  Lo scorso Agosto, infatti,  quando scoppio l’incendio dei Frassitelli, Zurlo diede grande supporto al sindaco Caruso, intervenendo in prima linea sul territorio. «È una grande perdita – ha commentato Roberto Iacono – perché Zurlo prima di essere una persona preparata è sempre stato molto equilibrato e ha fatto  da collante, con grande professionalità, tra maggioranza e minoranza, soprattutto nei momenti di tensione. Da parte mia e di tutta la minoranza ci teniamo a ringraziarlo per l’egregio lavoro svolto».

Sara Mattera

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex