POLITICA

Serrara Fontana, in consiglio approvata la variazione di bilancio

La seduta consiliare, svoltasi mercoledì sera, ha visto anche il conferimento della cittadinanza onoraria a Saverio Costanzo e Gabriele Muccino

Consiglio comunale, ancora una volta, di natura finanziaria nel Comune di Serrara Fontana. Mercoledì sera, infatti, l’amministrazione montana guidata dal sindaco Rosario Caruso si è riunita in una seduta di civico consesso. Diversi i punti prevista all’ordine del giorno di cui il primo riguardante l’approvazione della ratifica alla seconda variazione di bilancio armonizzato 2019/2020. Una ratifica questa necessaria alla luce dei recenti finanziamenti ottenuti dal Comune in questione nell’ambito dei POC 2014-2020 sponsorizzati dalla Regione Campania. L’ente serrarese, come gli altri cinque Comuni dell’isola, alcuni giorni fa, è risultato, infatti, essere beneficiario di un contributo di ben 70 mila euro da utilizzare nell’ambito degli eventi di promozione turistica del territorio, grazie al progetto “Dal monte Epomeo al borgo marinaro di Sant’Angelo”. Un motivo questo di grande soddisfazione – come dichiarato dal Consigliere ed assessore Emilio Giuseppe Di Meglio – per il Comune montano, arrivato 31esimo su oltre 200 Comuni in Campania, nella graduatoria in questione, e che lo scorso anno per il medesimo progetto aveva ottenuto soltanto la somma di 25 mila euro.

«Vorrei fare i complimenti – ha commentato, a riguardo, il primo cittadino Rosario Caruso – a tutta l’amministrazione e agli assessori per il lavoro svolto per il rilancio della promozione turistica del territorio. Un lavoro che sta riscontrando ampi apprezzamenti dentro e fuori dall’isola. Ci tengo, inoltre, a sottolineare che oltre l’attenzione dedicata ai grandi artisti e quindi ad un pubblico adulto, la nostra amministrazione sta cercando di dare spazio anche ai più piccoli con eventi ad hoc. Questo è un motivo di enorme soddisfazione». Soddisfatti anche i Consiglieri della minoranza – rappresentata da Tilde Trofa, Umberto Di Iorio – assenti nella seduta – Palma Iacono e Roberto Iacono. Questi ultimi hanno, infatti, votato favorevolmente la variazione di bilancio, essendo – come spiegato da Roberto Iacono- una volta tanto, una variazione dovuta ad una programmazione turistica ben pensata ed organizzata.

In tema finanziario è stato anche il secondo punto all’ordine del giorno della seduta e che riguardava lo stato di attuazione dei programmi e l’approvazione dell’assestamento generale e salvaguardia degli equilibri. Ogni anno, infatti, entro il 31 luglio gli enti locali sono chiamati a verificare che tutte le spese e le entrate previste nel bilancio di previsione per l’anno di riferimento in corso, coincidano con quest’ ultimo anche fattivamente e che non ci siano situazione di squilibro finanziario. Anche a tal proposito l’amministrazione collinare si è detta contenta dell’andamento della situazione, registrando un fondo di cassa, allo stato attuale, pari a circa un milione e 465 mila euro ed ottenendo il parere positivo anche del revisore dei conti. Il punto è stato, quindi, votato favorevolmente dalla maggioranza, mentre la minoranza si è astenuta.

Gli ultimi due argomenti all’ordine del giorno, infine, hanno riguardato il conferimento della cittadinanza onoraria a Saverio Costanzo, regista dell’Amica Geniale, trasposizione televisiva dell’omonimo romanzo della scrittrice Elena Ferrante, e a Gabriele Muccino che sull’isola di Ischia ha girato il film “A Casa tutti bene”. L’amministrazione di Serrara Fontana ha quindi deciso di conferire ai due registi la cittadinanza onoraria per “aver contribuito, sul piccolo e sul grande schermo a portare l’immagine del territorio serrarese ed in generale dell’isola, nel mondo”. Anche questi due atti sono stati votati all’unanimità dall’amministrazione anche se la minoranza non ha mancato di esprimere una propria osservazione a riguardo. « Il nostro parere a riguardo è favorevole – ha commentato, infatti, Roberto Iacono – perché questi due registi meritano un simile riconoscimento. Tuttavia il mio monito per il futuro è quello di non regalare cittadinanze onorarie ad un così elevato numero di soggetti».« Perché così facendo – ha concluso il consigliere- con il tempo si va solo a svilire l’importanza del riconoscimento stesso».

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button