ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Serrara Fontana, non si arresta la piaga del mattone selvaggio

 

Serrara Fontana.  Si continua a costruire abusivamente nel Comune di Serrara-Fontana. A testimoniarlo, il rapporto redatto recentemente dagli addetti dell’ufficio tecnico del territorio montano che hanno stilato una lista degli abusi edilizi realizzati nel Comune in questione ed individuati nel periodo che va da Ottobre a Dicembre 2016.  Come i nostri lettori ricorderanno, lo scorso anno, l’amministrazione guidata dal sindaco Rosario Caruso ha, infatti, avviato un’attività di intensificazione dei controlli nel settore edilizio.  L’obiettivo  era  quello di mettere a freno la piaga dell’abusivismo che da anni interessa il Comune montano e l’intera isola.  Decine e decine sono state, quindi, le opere abusive  individuate lo scorso anno dagli addetti ai lavori e che sono state successivamente oggetto di ordinanza di demolizione. Operazioni capillari queste, che sono proseguire anche in questi mesi e che hanno portato, quindi, l’ufficio tecnico a redigere un nuovo rapporto sulla situazione concernente l’abusivismo nel territorio di Serrara Fontana.   E i dati a tal proposito non  sembrerebbero essere dei migliori. Sette sono stati, infatti, i nuovi manufatti edilizi individuati dall’amministrazione comunale, realizzati in assenza di certificazione per inizio delle attività o peggio ancora senza permesso a costruire. Gli abusi edilizi in questione, inoltre, non hanno risparmiato alcuna frazione del territorio comunale: da Succhivo a Sant’Angelo, da Serrara a Fontana, infatti, diverse sono state le opere realizzate abusivamente, concernenti, per lo più, l’ampliamento di local, come nel caso di Sant’Angelo, interventi di scavo per lavori non meglio identificati nella frazione di Succhivo, costruzione di prefabbricati e, perfino, interventi di pulizia della macchia spontanea a Via Iesca con la conseguente sistemazione di manufatti  preesistenti, senza alcuna autorizzazione da parte del Comune.

Il numero degli abusi edilizi,concernenti l’ultima parte dell’anno 2016, non è sembra essere quindi, minore  rispetto ai mesi scorsi, facendo così constatare che nel territorio di Serrara Fontana si continua a costruire senza i dovuti permessi. L’amministrazione comunale che – lo ricordiamo – nel frattempo continua anche ad accelerare gli interventi per l’espletamento delle pratiche di condoni edilizi, dovrà insomma, cercare di avere un maggiore pugno di ferro per combattere il sempre più dilagante abusivismo. Gli addetti ai lavori continueranno a monitorare la situazione anche nei mesi prossimi con l’auspicio che, prima o poi, si riesca ad arginare questo increscioso fenomeno.

Sara Mattera

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button