CULTURA & SOCIETA'

Serrara Fontana, trionfa la musica classica: concerti gratuiti il 21 e il 25 giugno

Venerdì a Sant’Angelo “Elegia per violino e chitarra” con Giuseppe Iacono al violino e Antonio Pilato alla chitarra; martedì a Succhivo “La libertà della voce” con il tenore Francesco Giannelli e alla chitarra Antonio Pilato

Le note della grande musica classica ammantano di suggestione gli angoli più belli di Serrara Fontana, dal borgo di Sant’Angelo alla frazione di Succhivo, dando il via a una lunga ed elegante estate, in linea con la tradizione del piccolo comune dell’isola d’Ischia che ha già stregato Angela Merkel.
I prossimi giorni sono intensissimi: nell’ambito del progetto “Dal Monte Epomeo al borgo marinaro di Sant’Angelo. Un viaggio tra arte, musica, cultura e tradizioni”, con la regia del Comune di Serrara Fontana e la direzione artistica di Giuseppe Iacono, la rassegna Musica Classica propone due appuntamenti, entrambi gratuiti: venerdì 21 giugno, alle 21.30, nella chiesa di San Michele Arcangelo a Sant’Angelo va in scena “Elegia per violino e chitarra” con Giuseppe Iacono al violino e Antonio Pilato alla chitarra. Si tratta di due dei più cristallini talenti isolani, che propongono pagine di autorevoli compositori di stampo romantico e impressionistico, arrangiate e adattate per l’organico dando al violino il ruolo della voce e alla chitarra 7 corde quello dell’atmosfera confidenziale per una rappresentazione di melodie ricche di suggestioni. Nel programma, tra l’altro, l’Arabesque n.1. di Debussy e la Melodie op. 42, n.3 di Tchaikovsky.

Martedì 25 la musica classica sceglie invece la chiesa di Succhivo: inizio alle 21.30 con “La libertà della voce”. Si esibiscono il tenore Francesco Giannelli e alla chitarra Antonio Pilato. Un duo in cui la versatilità della voce di Giannelli si accompagna alla sonorità di una chitarra 7 corde e una radice più profonda unisce musiche diverse tra loro e lontane nel tempo: arie antiche, musica romantica, musica contemporanea, blues, canzone d’autore, fanno parte di uno stesso discorso, assumendo un linguaggio universale: ne nasce un incanto, una ricerca nuova da non perdere.

Francesco Giannelli, tenore lirico, è un nome decisamente quotato nel settore: ha tra l’altro inciso per la casa discografica AlfaMusic il cd “Occhi” affrontando un repertorio di stili diversi tra rock, jazz e musical. Dal 2009 collabora con la trasmissione radiofonica di Rai2 “Il ruggito del coniglio” reinterpretando in chiave ironica brani del repertorio tenorile.
Gli eventi del cartellone “Dal Monte Epomeo al borgo marinaro di Sant’Angelo. Un viaggio tra arte, musica, cultura e tradizioni” continuano a proporre, il giovedì, il concerto di Romolo Bianco (dalle 19 alle 20 e dalle 21 alle 22 nella piazzetta di Sant’Angelo) e la mostra fotografica “Vita nel borgo 2.0” di Sofia Barricelli (dalle 21.00 alle 22.30 al centro polifunzionale Sant’Angelo). Sabato 22 giugno è invece in programma il concerto di Enzo Avitabile al molo turistico di Sant’Angelo.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close