CRONACAPRIMO PIANO

Servizi a Villa Mercede, c’è la proroga

L’ASL Napoli 2 Nord in attesa di avviare la procedura aperta per l’affidamento della gestione temporanea della RSA decide di optare per la proroga tenica a sei mesi per ICARO. Poi il servizio sarà affidato per 3 anni

L’Asl Na 2 nord in attesa di avviare la procedura aperta per l’Affidamento della gestione temporanea dei Servizi inerenti laSanitaria Assistenziale (R.S.A.) “Villa Mercede” di Serrara Fontana- Ischia. La struttura, di proprietà dell’ASL Napoli 2 Nord opta per la proroga tecnica fino a settembre in favore dell’attuale gestore. C’è già la forma delDirettore Generale Dott. Mario Iervolino. Poi, in teoria, il servizio sarà affidatoper anni 3 e opzione di proroga tecnica perulteriori 180 giorni. Già nel 2019, era stata indetta procedura aperta, , per il medesimo affidamento che fu ad appannaggio dell’ATI ICARO Consorzio Cooperative Sociali-KER Società Cooperativa Sociale. L’importo complessivo triennale offerto è identificato in un massimo presumibile di € 3.192.600,07 perl’intero periodo contrattuale (36 mesi ) oltre IVA se dovuta, in caso di eventuale proroga per 180 giorni in€ 532.100,01 oltre IVA se dovuta- oneri della sicurezza pari ad € 5.706,00. La ICARO Consorzio Cooperative Sociali con il ruolo di capofila ed esecutrice nella misura del 70% del servizio affidato e la Ker Società Cooperativa Sociale – mandante ed esecutrice nella misura del 30% del servizio medesimo.

L’unico corrispettivo riconosciuto all’aggiudicataria è la tariffa giornaliera unitaria di degenza offerta, dal momento che i pagamenti avverranno con esclusivo riferimento al numero degli assistiti trattati e con riguardo particolare alle giornate di degenza assicurate, senza che l’aggiudicataria ATI, in caso di riduzione del servizio, possa trarre argomento per chiedere compensi o rimborsi non contemplati nel Capitolati Speciale d’Appalto. La tariffa giornaliera /posto letto occupato pari ad € 100,5385 + IVA ed oneri di sicurezza. Eppure, nel novembre 2022, il Consorzio Icaro ha comunicato che la cooperativa sociale Ker- mandante dell’ATI Icaro – Ker con la percentuale del 30%, in conseguenza della non remuneratività del servizio medesimo, a causa del numero esiguo degli ospiti e di problemi legati all’emergenza Covid, ha espresso la volontà di rinunciare alla gestione della propria quota di attività. Cosi il Consorzio Icaro, a seguito della comunicazione di cui sopra ed al fine di garantire la corretta esecuzione del servizio de quo, ha manifestato la disponibilità a continuare le prestazioni previste nel Contratto, assumendosi anche l’onere della quota di gestione della cooperativa Ker; In questo modo, senza soluzione di continuità, dal 1° gennaio2022, il Consorzio Icaro ha continuato la gestione dell’intero servizio comprensivo della quota della cooperativa Ker.

Oggi l’ASL intende ancora avvalersi delle prestazioni della società casertana ed ha comunicato al Consorzio Icaro che intende avvalersi della facoltà, già prevista negli atti di gara, di attivare la proroga per mesi 6. Ovviamente la COOP ha accettato di buon grado. “al fine di istruire l’iter amministrativo per l’individuazione di un nuovo soggetto aggiudicatario, è stata inoltrata, al Direttore della U.O.C. Strutture Residenziali e Semiresidenziali Territoriali, dott. Giacomo Russo, richiesta di far pervenire nuovo Capitolato Speciale d’Appalto” spiegano dagli uffici aziendali evidenziando la conferma degli importi aggiudicati all’ATI Icaro – Ker è il seguente:tariffa giornaliera /posto letto occupato pari ad € 100,5385 oltre IVA ed oneri sicurezza, mentre l’importo annuale stimato pari a € 1.064.200,02 oltre IVA annuali, € 3.192.600,07 oltre IVAtriennali e oneri della sicurezza. Dunque riagganciatosi alla precedente proroga terminata alla data del 14.03.2024. L’ASL prende atto, ora per allora, della nota n. 251 del 24 novembre con cui il Consorzio Icaro ha manifestato la disponibilità a continuare le prestazioni previste nel Contratto di cui sopra (70+30) assumendosi anche l’onere della quota di gestione della cooperativa Ker, al fine di garantire la corretta esecuzione del servizio ed ha attivato la proroga per mesi 6 nelle more dell’individuazione del nuovo soggetto aggiudicatario. È stato così disposto e la proroga dell’affidamento per 6 mesi a partire dal 15 marzo 2024 fino al 30 settembre 2024, nonché fino all’individuazione del nuovo soggetto affidatario, a favore del Consorzio Icaro agli stessi patti e condizioni.

Laddove la nuova procedura di gara dovesse avere definizione anteriore alla scadenza della presente proroga, la stessa si intenderà automaticamente interrotta con la comunicazione della Stazione Appaltante alla ditta aggiudicataria, senza che le stessa abbia nulla a che pretendere sulla prosecuzione contrattuale.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex