Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Servizio NU a Lacco, il Tar rimanda la decisione al 2017

Dalla Redazione

LACCO AMENO. Com’era nelle previsioni degli addetti ai lavori, il ricorso al Tar da parte della T3R contro l’affidamento alla Balga del servizio di nettezza urbana a Lacco Ameno  per il momento ha prodotto un risultato interlocutorio. Ieri mattina il Tribunale amministrativo della Campania non ha accolto la richiesta di sospensiva invocata dalla T3R, la società piemontese vistasi scavalcata dall’ischitana Balga nell’assegnazione dell’appalto lo scorso aprile, e ha rinviato ogni decisione all’udienza del prossimo 15 febbraio, quando si entrerà nel merito della questione. Merito sul quale la sesta sezione del Tribunale, presieduta dal dottor Paolo Passoni, affiancato dal consigliere Umberto Maiello e dall’estensore dottoressa Anna Maiella, al momento non si è sbilanciata, limitandosi a  concedere una scontata sospensiva esclusivamente in ordine alla stipula del contratto tra il Comune di Lacco Ameno e la Balga. Il risultato dell’udienza, dove il comune del Fungo era rappresentato dall’avvocato Raimondo Nocerino e la società ischitana dall’avvocato Alessandro Barbieri, era largamente prevedibile. «Considerato – si legge nel documento – che nelle more della decisione si ravvisano motivi per accogliere la domanda cautelare limitatamente alla stipula del contratto, non avendo il ricorrente mosso obiezioni in ordine al fatto che la controinteressata “sta svolgendo il servizio”», il Tar ha sospeso gli atti impugnati (ma limitatamente alla stipula del contratto definitivo), fissando la trattazione di merito all’udienza pubblica del 15 febbraio. Del resto, il presupposto per la sospensiva era costituito dall’eventualità che la ditta vincitrice “non stia svolgendo il servizio”, mentre invece esso è quotidianamente assicurato. Inoltre, sarebbe stato illogico e inopportuno concedere la sospensiva di un servizio come nettezza urbana, in attesa della discussione di merito, nel momento in cui il servizio stesso è comunque assicurato dalla Balga, benché in assenza della definitiva stipulazione del contratto. Ricordiamo che dopo i risultati della gara, resi noti lo scorso aprile, l’aggiudicazione definitiva era giunta il 9 settembre, ma il ricorso al Tar da parte della T3R, avvenuto il 10 ottobre, aveva congelato la conclusione del contratto tra la Balga e il comune di Lacco Ameno.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x