POLITICA

“Sfilata” politica al Capricho, a Casamicciola sarà corsa a quattro

Presentate le liste che il prossimo 26 maggio concorreranno all’elezione del nuovo consiglio comunale

La giornata che ha messo la parole fine al complicatissimo toto-liste per le prossime elezioni a Casamicciola Terme era iniziata con i corridoi del Capricho pressoché deserti fino a mattina inoltrata. Negli uffici comunali i primi a presentarsi sono stati gli esponenti del “Movimento Il Blog delle Stelle”, per gli ultimi adempimenti burocratici da mettere a punto prima della presentazione della lista che candida a sindaco l’architetto Caterina Iacono.

Dopo le dieci, l’edificio al centro di Piazza Marina ha cominciato ad animarsi: sul vicino corso Manzi sono apparsi il Senatore Domenico De Siano e il sindaco di Lacco Ameno, Giacomo Pascale, anch’egli particolarmente attento alle vicende del Comune limitrofo. Entrambi hanno poi sostato a lungo al Capricho, parlando con impiegati, cittadini e giornalisti. Il sindaco uscente, Giovan Battista Castagna, in camicia bianca, è sembrato piuttosto rilassato: sensazione data probabilmente dall’aver finalmente composto un puzzle in cui da ieri, anche ufficialmente, non fanno più parte Ignazio Barbieri e Loredana Cimmino. La circostanza era infatti già nota dal giorno prima, col contestuale passaggio dei due consiglieri nella lista presentata dall’ex primo cittadino Arnaldo Ferrandino, che ieri è stato visto brevemente al Capricho prima di lasciare a Maurizio Pirulli il compito della presentazione materiale della lista.

Quest’ultima, denominata “Rispetto per Casamicciola”, gode comunque dell’appoggio “esterno” di Giosi Ferrandino, il quale ha preferito concentrarsi sull’appuntamento europeo per riconfermare il seggio a Bruxelles, senza però rinunciare a mantenere una “presenza” concreta nella formazione messa in piedi da Arnaldo, rinnovando un’alleanza che, corroborata dal  consenso delle urne nell’elezione del 2012, andò in crisi poco dopo.  Più presente invece l’architetto Luigi Mennella, nuovamente in lizza con una propria formazione, denominata “Casamicciola Sicura”, che si è intrattenuto a lungo con molti dei cittadini che progressivamente hanno affollato lo storico ex locale casamicciolese. Inutile rimarcare che, dopo il frenetico e a tratti estenuante periodo delle trattative più o meno segrete che ha preceduto la consegna delle liste, con ipotesi a dir poco surreali, l’unica vera novità a suo modo clamorosa è stato il già citato cambio di casacca di Barbieri e Cimmino.

Apparentemente imperturbabile il primo, mentre attendeva la conclusione delle formalità per il deposito delle liste; la seconda invece si è intrattenuta a lungo con Peppe Silvitelli, ormai ex compagno di schieramento. Tranquillo il consigliere Ciro Frallicciardi, appena passato nella maggioranza. Nonostante i giochi oramai fatti, coloro che dovevano presentare le liste hanno aspettato come da tradizione l’ultima ora per depositarle nell’ufficio del dottor Pisani. Dopo il Movimento guidato da Caterina Iacono, è stata la volta della formazione che punta a riconfermare Giovan Battista Castagna a sindaco. Poi Pirulli ha presentato i candidati che supportano Arnaldo, precedendo di poco la lista dell’architetto Mennella. Finalmente, alle ore 12 ampiamente passate, sono terminate le operazioni dando di fatto il via alla campagna elettorale.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close