CRONACA

Si torna a ballare, domani al via sull’isola le serate in discoteca

Marcello Bondavalli «L’importante è riaprire e ricominciare». Peppe Borsò: «Serata made in Ischia per il Blanco»

La Regione Campania torna pian piano alla normalità. Dopo le misure restrittive introdotte dal mese di marzo per evitare il contagio da coronavirus, Vincenzo De Luca ha firmato un’ordinanza che costituisce un ulteriore passo verso la ripresa delle attività. L’ordinanza prevede la conferma del divieto di vendita con asporto di alcolici dopo le 22; la conferma del divieto di consumo di bevande alcoliche nelle aree pubbliche e aperte al pubblico dopo le ore 22; la liberalizzazione degli orari di chiusura di bar, ristoranti, gelaterie, pub ed altri esercizi di ristorazione (non si rinnovano i limiti di orario previsti sinora) e non vi sarà più obbligo di somministrazione al banco o ai tavoli; si approva il protocollo di sicurezza per le attività di ballo nelle discoteche e locali simili e si autorizzano dette attività a partire da sabato 4 luglio; si approva il protocollo di sicurezza per gli sport di contatto (calcetto, basket) e si autorizzano dette attività a partire da lunedì 6 luglio; si autorizzano eventi e performance di bande musicali con il rispetto di protocollo di sicurezza, da subito; si autorizzano sagre, nel rispetto di protocolli di sicurezza, a partire dal 10 luglio; si rimuovono i limiti di presenza sulle imbarcazioni da diporto (sino ad oggi limitata del 25 per cento della capienza omologata), purché nel rispetto della capienza omologata; si dà mandato all’Unità di Crisi per l’istruttoria volta alla modifica degli attuali limiti di presenza sui mezzi di trasporto regionali, anche marittimi, in ogni caso nel rispetto delle esigenze di sicurezza dell’utenza

L’ordinanza ha riapre le discoteche è stata accolta con favore anche sull’isola di Ischia «Sabato si torna a ballare», ha detto con entusiasmo il “re della movida by night di Ischia”, Marcello Bondavalli «Con questa ordinanza il Presidente De Luca è riuscito a unire una categoria che è sempre stata divisa e dare forza a un settore che è sempre stato bistrattato. Andremo avanti insieme per migliorarlo e per fare in modo che la nostra regione sia un esempio anche in questo settore». «Una grande vittoria di squadra», conclude Bondavalli che sabato inaugurerà la stagione turistica del mondo della discoteca con una serata «sperimentale» al Valentino. Ci sarà il pianobar con Ciro ‘Mozart’ Capobianco, il dj Umile Nicoletti, Franz vocalist. Per la prossima settimana tornerà Maurizio Filisdeo.  L’ordinanza nel dettaglio prevede il vincolo delle 22 per l’asporto, cioè si può andare nei locali e consumare alcolici ma è limitata la vendita di alcolici per l’asporto. Tra le prescrizioni di sicurezza sono previste la misurazione della temperatura e l’elenco di coloro che prenotano i tavoli. Resta un quadro di sicurezza, per poter ritornare ai livelli pre-crisi. La stagione, quindi, riparte anche per le discoteche ma con una serie di misure straordinarie: dagli ingressi in discoteca, all’organizzazione degli spazi, fino alle modalità di prenotazione e acquisto dei biglietti, le novità saranno davvero tante. Non si potrà ballare in pista ma solo nei pressi del proprio tavolo, la pista sarà occupata dai tavoli che comunque dovranno essere distanziati, prima dell’ingresso all’interno della discoteca bisognerà misurare la temperatura ed ottenere i dati (che i gestori dei locali conserveranno per due settimane) di chi partecipa alla serata. Si tratta di regole che ormai, in questa fase di ripartenza, un po’ tutti abbiamo imparato a conoscere. Regole che saranno in vigore, come ha previsto l’ordinanza, fino al 14 luglio. «Poi speriamo che possano esserci ulteriori novità. Anche se l’importante, in questa fase, è ripartire» assicura Bondavalli.

«Finalmente riapriamo. Ci sono delle limitazioni, ma è giusto così. Non vediamo l’ora di dar vita sabato alla prima serata della stagione estiva». Sarà una serata “made in Ischia” quella in programma sabato come inaugurazione della nuova stagione al Blanco. «I dj isolani sono mesi che non lavorano e non suonano. Ed il migliore start non può che essere con i dj nostrani». E così il Blanco prevede una serata con Manuel Iacono e Igor nella sala uno e Davide Ferrante e Fabio Fedele nella sala due.

Tags

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button
Close